Hollande porte la guigne

Hollande porte la guigne

Nessie

sauraplesio


Cioè, Hollande porta iella, porta gramo. 

E’ l’hashtag che viene scritto e ripetuto in tutti i social francesi. E difatti Monsieur la Poire mena gramo e gramigna, e sulla sua coscienza pesano già oltre 280 morti.

Inutile correre sul luogo dei misfatti dopo che viene lasciato sul campo morti, feriti e moribondi. Dopo che non si è in grado di mostrarsi capaci di proteggere i cittadini francesi. Purtroppo stanno costringendo i francesi a tenerselo con la forza, iettatore com’è, perché sanno che in Francia cresce sempre più la voglia di FN e di Marine Le Pen, Ovvero, la voglia di liberarsi dal filo spinato che circonda i popoli da quando i loro governanti li hanno consegnati alla Ue. L’ultimo della catena dei fatti delittuosi è a Sant-Etienne du Rouvry nei pressi di Rouen, città natale dello stesso Hollande.

Ma sarà proprio l’ultimo? Qui sembra che una strage serva solo a cancellarne un’altra, che un massacro ne cancelli un altro, e che si ripulisca il sangue per versare dell’altro sangue. Qualcuno ha notizie dei funerali delle 84 vittime di Nizza? E chi li ha visti? Si sono svolti in forma privata? Pubblica? No, perché nel frattempo arriva la strage di Monaco detta strage dei giovani. E non abbiamo ancora memorizzato i volti delle otto vittime cadute per mano del solito “squilibrato” nella strage al supermercato dove – guarda caso – c’era chi filmava appostato come se sapesse già in anticipo cosa doveva avvenire (un tal cronista a nome Richard Gutjahr) , che già i titoli dei TG annunciano notizie ancora più ferali di una lunga estate calda fatta di terrore.

I media mainstream assoldati dai poteri oligarchici, possono continuare a dissimulare e a minimizzare il problema, a cercare di contraffare la verità raccontandoci che siamo in balìa di un’epidemia di psicopatici malati travestiti da combattenti dell’islam. Tutti “pazzi isolati” magari bisesessuali, che però compiono stragi collettive.

 

Ma ormai la verità è sotto ai nostri occhi: i veri malati mentali sono coloro i quali non ce la vogliono contare giusta, cercando di cancellare le tracce della loro responsabilità e connivenze omertose, facendo pressione affinché a Nizza si consegnino le prove registrate dai sistemi di videosorveglianza.

 

Denunciando per diffamazione (come ha fatto il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve) chi non crede alle loro versioni mendaci e mistificatorie. Come è avvenuto per la poliziotta Sandra Bertin a Nizza. Come è avvenuto per la stessa municipalità di Nizza che si rifiuta di voler cancellare le immagini registrate dalla videosorveglianza di quella maledetta notte di quel funesto 14 luglio.


La Pera con bruco (La Poire avec sa chenille)

Tra lunedi e martedi 26 arriva la notizia che la Francia ripiomba nel terrore, che sette ostaggi sono stati sequestrati tra cui un prete, due suore ed alcuni fedeli. La dinamica qui. A essere stato sgozzato è stato il vecchio sacerdote di 86 anni, padre Jacques Hamel. L’escalation va avanti: dalla lotta contro gli occidentali, al martirio dei cristiani a scopo sacrificale.
Dimentichiamo purtroppo, però, di puntare il dito contro quella disgregazione già avvenuta dall’interno delle nostre società occidentali: chiese già trasformate in semi-moschee da pretastri arcobaleno, prestate come scenario a rock band come ho visto fare a Vannes in Bretagna, con un fracasso a tutto decibel da far tremare gli arredi sacri dell’altare maggiore. Senza contare che la Francia è già storicamente parlando, la patria del laicismo esasperato, già fin dai tempi della rivoluzione del 1789 e dell’impero napoleonico, l’unico condottiero che si permise di entrare in chiesa a cavallo e di fare arrestare un papa.
Vorrei inoltre far notare che la moscheizzazione del territorio europeo (in particolare del suolo francese, ma anche italiano) è il prodotto del laicismo e della messa al bando della cristianità e dei suoi simboli, dalle istituzioni. Pertanto la tabula rasa, che non esiste né in natura né nella società, viene facilmente riempita e sostituita dalle confessioni dei “nuovi arrivati”.

Ci si chiede ripetutamente, perché la Francia è diventata il teatro del terrore e della strategia della provocazione e destabilizzazione? Non è poi così difficile da capire che dopo la Brexit inglese, si teme un’altra uscita dalla gabbia eurocratica. Ormai c’è la fila dei paesi che vogliono uscire dalla Ue. E il partito di Marine Le Pen ha un programma ambizioso per la riappropriazione della sovranità nazionale (retour du service militaire, création d’une garde nationale, rétablissement des frontières, déchéance de nationalité pour les binationaux, fermeture des mosquées salafistes, etc.).

Inoltre abbiamo già potuto ascoltare Marine nel bel discorso al parlamento europeo l’indomani della vittoria di Brexit, di cui ho già riportato il suo memorabile video del 28/6/2016.

Pertanto, non dimentichiamo mai a chi giova tutto questo sconquasso: a quelle forze politiche (Hollande-Sarkozy) funzionali al mantenimento dell’attuale Ue. Ora, mentre la canaglia terrorista ben conosciuta dalle forze dell’ordine, verrà opportunamente sguinzagliata per l’uopo, aspettiamoci di converso, nuovi inasprimenti e nuovi “stati di emergenza”, verso gli inermi cittadini comuni che pagheranno due volte: col lutto e il tributo di sangue e con leggi liberticide e austerità.
Sì, Hollande porte la guigne.

Ma se ne deve andare non certo per essere sostituito da un altro clone eurocratico come Sarkozy. Sarebbe il solito pastrocchio detto già Sarkhollande.

Advertisements

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...