Il sincreti(ni)smo dell’attuale chiesa col mondo islamico

Nessie

Saura Plesio 

In questi giorni che seguono gli attacchi terroristi di Nizza e di St. Etienne di Rouen,  la chiesa è stata profanata e i fedeli cristiani raggirati da politiche multikulti e cerimonie cosiddette “interreligiose” organizzate tempestivamente da parte della CEI. Cattolici e mussulmani pregano insieme in Francia come in Italia, contro il terrorismo islamico? Questa sì che è bella!
La chiesa dei Bagnasco e dei Bergoglio dà una mano ai governi mondialisti i quali  ogni volta che avviene un massacro, in luogo di chiudere le frontiere  si limitano a dire che ci vuole “più integrazione”. Chiese profanate e fedeli cristiani raggirati dalle gerarchie ecclesiali i quali celebrano messa a dei “non battezzati” (né tanto meno comunicati o cresimati) allo scopo di far dimenticare gli orrori di questi ultimi giorni. A questo punto siamo ridotti!
A quando S.Pietro a Roma, il Duomo di Milano o la Basilica di S.Marco di Venezia, trasformati  direttamente in  moschee sotto gli occhi imbarazzati e sgomenti di fedeli cristiani già in  profonda crisi di coscienza a causa dell’apostasia delle loro gerarchie ecclesiali? A quando i muezzin al posto delle nostre argentine campane? A quando le genuflessioni con le  terga rialzate per 5 volte al giorno rivolte verso la Mecca, nelle nostre stupende cattedrali?
Che  questi mussulmani cosiddetti “moderati” pratichino la  Taqiya (dissimulazione) e si fingano pentiti per l’islam radicale e dispiaciuti con i cristiani,  o siano sinceri, a me poco importa. La cosa essenziale è che questa gente qui in Italia non ci dovrebbe stare, dato che la “questione islamica” è parte integrante della “questione migratoria“. E ha ragione quella voce isolata del  vescovo di Isernia, quando asserisce:

Mi sento confuso dal Papa, capo della cristianità. Mi aspetterei maggior fermezza nella difesa dei cristiani, gradirei un Papa più energico nella tutela dei nostri valori e della fede, segnalando che fuori di Cristo e della sua Chiesa non esiste salvezza e che non è vero che tutte le religioni sono uguali o portartici di pace. Sotto questo profilo, Giovanni Paolo II e Ratzinger sono stati forti e chiari.

 La chiesa (e  per lei, le sue gerarchie) sta diventando un pericoloso acceleratore della questione migratoria. Quanto alla questione più specificamente “islamica” è il caso di dire che chiamare i mussulmani a raccolta in chiesa a scopo di pacificazione col mondo cristiano  già pesantemente colpito dal fanatismo islamico di Dacca e di St. Etienne, è come se la toppa fosse anche peggio del buco.
Non sarà in questo modo che le chiese si riempiranno di fedeli. Anzi, così, li faranno scappare a gambe levate. E’ penoso vedere che questi immigrati afro-islamici oltre a occupare il nostro suolo, a strappare quel poco di lavoro che gli Italiani non hanno più, ora entrano pure nelle nostre chiese, grazie alla dabbenaggine delle nostre gerarchie ecclesiali,  al nuovo  pensiero sincretico che tutto include, alla “nuova dottrina ” che più che cristiana è diventata onusiana . E non saranno le dichiarazioni ipocrite e falsamente rassicuranti di Bergoglio e di Bagnasco pro islam (“moderato o meno),  a trattenere questa fuga già iniziata da un pezzo. Ma forse era proprio ciò che volevano.

Vedere un musulmano parlare presso l’altare del duomo di Napoli, mi ha dato i brividi. Chiunque abbia un minimo di intuito comprende che non ha importanza quello che ha detto (i musulmani sono ottimi dissimulatori), ma il luogo dove era, la posizione occupata.

Così scrive Armando Mannocchia su  Imola Oggi
Forse in un futuro che è già qui, non ci saranno più religioni specifiche legate a specifiche identità statuali, ma una sorta di Religio Civilis Unica e mondiale legata al Pensiero Unico, sotto l’egida dell’ONU. Già in queste ore lo si vede: uccidono cristiani, ma la risposta dei capi della chiesa, è una cerimonia “interreligiosa” con imam e rabbini, insieme ai cristiani. Aveva ragione (dal suo punto di vista, ma non dal mio) quel famoso dott. Day  quando parlava di governo mondiale: “Le religioni ci daranno una mano“. Sottinteso: a completare il disegno di “governance mondiale“. Benvenuti nel Nuovo Ordine e nella Nuova Pax nati dal Caos, dalle ingiustizie, dalle stragi e dagli ammazzamenti. E continua…

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...