TARGET2 : ALL’INTERNO DI QUELLA CONDUTTURA CHE TRASFERISCE 2,7 MILIARDI DI EURO AL MINUTO

vocidallestero

tubature-inox-ferro-zincate

Da Bloomberg, un piccolo interessante trattato su come funziona l’arcano sistema dei pagamenti bancari intra- eurozona  TARGET 2 , un canale nascosto ai più che sposta miliardi di euro al minuto, e i cui squilibri transnazionali a partire dal 2015 si stanno di nuovo ampliando.   Ma questa volta la dinamica appare molto diversa dalla precedente,  non più legata agli squilibri commerciali (azzerati dalla crisi),  bensì al programma acquisto titoli della BCE, con flussi che vanno direttamente dalle banche centrali periferiche agli investitori tedeschi.

 

di Lorcan Roche Kelly, 21 Settembre 2016 

Con un volume medio di 2,7 miliardi di euro ($ 3 miliardi) al minuto in ogni singolo giorno lavorativo, il sistema di regolamento TARGET 2 della zona euro è una delle condutture dell’idraulica finanziaria più importanti al mondo.

Come di solito la maggior parte delle tubature, è nascosto alla vista e – fatta eccezione per i feticisti monetari più estremisti – è anche lontano dai pensieri. Ciò non significa, tuttavia, che la gente debba considerare TARGET2 come nient’altro che un’infrastruttura, in quanto permette di comprendere le tensioni all’interno del sistema dell’euro.

Quindi di che cosa si tratta, esattamente?

TARGET2 è un sistema di pagamenti per le banche. Se una banca ha bisogno di spostare denaro verso un’altra banca, trasferisce elettronicamente i fondi utilizzando TARGET 2. La transazione è molto semplice.

Ogni banca della zona euro ha un conto presso la propria banca centrale nazionale. Se una banca irlandese, per esempio, vuole trasferire denaro ad una banca tedesca, informa la banca centrale irlandese della sua operazione. La Banca Centrale d’Irlanda contatta la Bundesbank, presso cui la banca di destinazione tedesca ha un conto, e la transazione è completata. La Banca centrale d’Irlanda addebita la cifra sul conto della banca irlandese, e la Bundesbank la accredita sul conto della banca tedesca.


Pagamento TARGET 2 dalla banca irlandese alla banca tedesca

Banca Irlandese —-> Banca Centrale d’Irlanda —-> Bundesbank ——> Banca Tedesca

Tutto molto semplice, in realtà. E anche molto veloce, con il 99,9 per cento di tutte le transazioni che vengono completate nel giro di cinque minuti. In sostanza, TARGET 2 è solo una linea telefonica.

Quindi, perché dovrei andare avanti a leggere?

Ebbene, le cose si fanno interessanti quando la Banca centrale europea in tutto questo immette nuova moneta.

Torniamo al nostro esempio di una transazione tra una banca irlandese e una banca tedesca. Inoltre, spostiamo il calendario a circa metà del 2009.

La banca irlandese nel 2006 aveva preso in prestito 100 milioni di € a tre anni da una banca tedesca, quando le banche irlandesi sembravano una buona scommessa. A metà del 2009, le cose apparivano alquanto diverse e la banca irlandese aveva un debito di 100 milioni di € in scadenza, ma nessuno nel mercato era disposto a prestarle denaro.

Per fortuna, la Banca centrale europea si era recentemente indirizzata verso operazioni di rifinanziamento con piena aggiudicazione degli importi, quindi la banca irlandese è stata in grado di prendere in prestito il denaro dalla banca centrale irlandese, e il pagamento è stato effettuato.

Tuttavia, se guardiamo la transazione attraverso la lente del TARGET2, qualcosa di strano è successo.

Il denaro che è stato accreditato sul conto della banca irlandese, per consentirle di pagare la banca tedesca, non è venuto da nessuna parte. E’ come comparso all’improvviso nel sistema.

Come il sistema TARGET 2 gestisce la creazione di moneta da parte della Banca Centrale

La moneta è creata alla Banca Centrale d’Irlanda

Banca Centrale d’Irlanda ——> Banca irlandese

Il pagamento alla Banca irlandese le consente di saldare il suo debito come normalmente

Banca irlandese —–> Banca Centrale d’Irlanda ——> Bundesbank ——> Banca tedesca

Come la crisi continuava a portare squilibri nel sistema TARGET2, in tutta la periferia della zona euro è incominciato ad apparire questo denaro, come un credito creato senza un debito corrispondente. È importante notare che gli squilibri transnazionali esistevano solo in quanto la crisi di finanziamento era concentrata in particolari paesi.

target2-imbalances

Come la crisi di finanziamento delle banche si è attenuata in seguito al famoso discorso del “whatever it takes” (faremo tutto il necessario) del presidente della Bce Mario Draghi, la dipendenza delle banche periferiche dalla liquidità della banca centrale ha iniziato a diminuire. Come le banche ripagano questo denaro alla loro banca centrale nazionale, lo squilibrio si estingue.

Perché dovrei preoccuparmi di questo oggi?

Come si può vedere dal grafico qui sopra, i saldi TARGET 2 hanno iniziato di nuovo ad aumentare. Anche questo è dovuto alla creazione di moneta da parte della BCE, che viene aggiunta al sistema bancario nel mezzo di una normale operazione TARGET 2, ma in un punto leggermente diverso – e in modo più diretto.

Nel periodo precedente la metà del 2012, le banche centrali periferiche facevano prestiti alle banche dei loro paesi e le banche utilizzavano quindi quel denaro per ripagare i debiti verso le banche del centro dell’eurozona.

Da quando la BCE ha iniziato il suo programma di acquisto di asset nei primi mesi del 2015, le banche centrali nazionali stanno di nuovo creando moneta, ma questa volta non stanno accreditando i conti delle proprie banche, stanno accreditando i conti bancari dei detentori dei titoli che loro acquistano.

Questa volta, lo squilibrio proviene dal luogo in cui quei conti bancari sono aperti.

Come ha spiegato in un discorso la scorsa settimana Peter Praet, capo economista della Banca centrale europea, la maggior parte dei conti di quegli obbligazionisti sono in Germania. Quindi, se la Banca di Spagna, per esempio, vuole acquistare dei titoli di debito spagnolo nel mercato, il venditore è probabile abbia un conto in Germania. Per TARGET 2, l’operazione si presenta così.

Come il sistema TARGET 2 gestisce la creazione di moneta nel programma di acquisto titoli

La Moneta è creata alla Banca Centrale Spagnola

Banca Centrale Spagnola  —–>  Bundesbank  —–>  Banca tedesca

Dato che il denaro viene creato presso la Banca di Spagna e poi spostato alla Bundesbank, la passività non sorge in Germania, ma in Spagna.

Nel periodo precedente la crisi del 2012, i saldi TARGET 2 erano utili a dare un’indicazione su dove si facesse il maggiore affidamento sulla liquidità della BCE.  Dall’inizio del programma di acquisti della BCE, tutto quello che i saldi ci dicono è dove gli obbligazionisti preferiscono avere un conto in banca.

Ma almeno ora sapete come funziona il tutto.

Infine, la BCE potrebbe sbarazzarsi di gran parte della confusione TARGET 2 rimuovendo le banche centrali nazionali dal sistema e mettendosi da sola al centro di tutte le operazioni – con tutte le banche della zona euro che hanno i loro conti con la BCE, piuttosto che con la loro banca nazionale – ma per ora può essere una riforma ancora troppo lontana.

Annunci

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...