LA MORTE DI FIDEL CASTRO NEI COMMENTI DEI LEADER MONDIALI


vocidallestero

fallecimiento_de_fidel_castro_copia3

La morte di Fidel Castro, avvenuta venerdì 25 novembre, ha avuto le reazioni più diverse: dai leader dei BRICS e dei paesi emergenti che lo ricordano come un esempio e un amico nelle lotta per l’indipendenza e la sovranità dei loro paesi, agli esuli cubani negli Stati Uniti che festeggiano la morte del tiranno. Da Zerohedge.

di Tyler Durden, 26 novembre 2016

L’ex leader cubano Fidel Castro, che ha instaurato a Cuba un regime comunista sopravvissuto al crollo dell’URSS, che ha ispirato movimenti rivoluzionari in tutto il mondo e ha portato due superpotenze vicino ad una guerra nucleare prima di fare un passo indietro dopo 49 anni al potere, è morto ieri sera all’età di 90 anni. Suo fratello, il presidente Raul Castro, che governa il paese dal 2006, il 25 novembre ha detto ai media di stato che Castro è morto alle 10:29 di venerdì, ora locale. Fidel sarà cremato sabato, di primo mattino.

Until forever, Commander! This No. 25, at 10:29 p.m. the Commander in Chief of the Cuban Revolution Fidel Castro Ruz passed away

Come la sua vita, anche la sua morte ha prodotto reazioni profondamente diverse. I leader mondiali, tra cui il presidente russo Putin, il presidente del Sudafrica Jacob Zuma, il primo ministro indiano Narendra Modi e diversi politici latino-americani, hanno rilasciato dichiarazioni e tweet che evidenziano i risultati di Castro e ne celebrano le virtù.

I leader mondiali sabato hanno reso omaggio a Fidel Castro, il leader rivoluzionario cubano che ha eretto uno stato comunista alle porte degli Stati Uniti, ma che nella morte come in vita ha diviso i giudizi su di lui; i critici lo hanno etichettato come un “tiranno”. Citato da Reuters, Mikhail Gorbachev, ultimo leader dell’Unione Sovietica, che è stata a lungo un sostegno economico e politico per Cuba, ha detto che Castro ha lasciato un segno duraturo sul suo paese e sulla storia del mondo.

“Fidel ha mantenuto la sua posizione e rafforzato il suo paese durante il più duro embrago americano, quando la pressione su di lui era enorme”, ha detto Gorbacev citato dall’agenzia di stampa Interfax .”Ciononostante ha condotto il suo paese fuori dal blocco verso un percorso di sviluppo indipendente e auto-sostenuto”

In un telegramma di condoglianze a Raul Castro, il presidente russo Vladimir Putin ha definito il defunto leader “un esempio di ispirazione per molti paesi”.

_92672670_putin-castro

Nel suo messaggio a Cuba, Putin ha detto:

“Offro le mie più sentite condoglianze a voi e all’intera nazione cubana per la morte di vostro fratello, il leader della rivoluzione cubana, Fidel Castro. Il nome di questo straordinario uomo di stato è giustamente considerato un simbolo di un’intera epoca della storia moderna. La Cuba libera e indipendente edificata da lui e dai suoi compagni rivoluzionari è diventata un membro influente della comunità internazionale e un esempio ispiratore per molti paesi e popoli.

Fidel Castro era un amico sincero e affidabile della Russia. Ha dato un enorme contributo personale alla creazione e al progresso delle relazioni russo-cubane e alla stretta cooperazione strategica in tutti i settori.

Questo uomo forte e saggio ha sempre guardato al futuro con fiducia. Ha incarnato gli alti ideali di un politico, cittadino e patriota che con tutto il cuore ha creduto nella causa a cui ha dedicato la sua vita. I russi sapranno sempre custodire la sua memoria nei loro cuori.
In questo momento triste, vi chiedo di trasmettere le mie parole di compassione e sostegno a tutti i membri della vostra famiglia. Vi auguro coraggio e tenacia mentre affrontate questa perdita irreparabile”.

Il leader UE Jean-Claude Juncker ha risposto emotivamente, twittando: “con la morte di #FidelCastro, il mondo ha perso un uomo che era un eroe per molti”.

Il presidente cinese Xi Jinping in un comunicato ha detto che: “il popolo cinese ha perso uno stretto compagno e un amico sincero”. Xi ha salutato Castro per il suo contributo allo sviluppo del comunismo sia a Cuba che in tutto il mondo. “Il compagno Castro vivrà per sempre”.

Il primo ministro indiano Modi ha inviato le sue “più sentite condoglianze” a Cuba. “Possa la sua anima riposare in pace”, ha scritto su Twitter. “Fidel Castro è stato uno dei personaggi più iconici del 20° secolo. L’India piange la perdita di un grande amico”.

Castro era “una figura unica che ha combattuto contro il colonialismo e lo sfruttamento” ed è stato “un modello di lotta per l’indipendenza delle nazioni oppresse”, ha detto il ministro degli Esteri iraniano, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Fars.

Anche lo schietto presidente filippino ha usato toni celebrativi, dicendo che per lui Castro si è distinto per “essersi opposto all’Occidente e all’imperialismo”.

Questo sentimento è condiviso in Vietnam, la cui agenzia di stampa ufficiale ha salutato Castro come “un grande leader”, che è stato “il riflesso splendente dell’indipendenza e dei movimenti rivoluzionari nei paesi dell’America Latina e in tutto il mondo.”

In Venezuela, paese alleato di lunga data di Cuba e strenuo oppositore della posizione politica degli Stati Uniti, il presidente Nicolas Maduro ha detto che Castro ha ispirato e continuerà ad ispirare il suo paese. “Noi continueremo a vincere e a combattere. Fidel Castro è un esempio di lotta per tutti i popoli del mondo. Noi andremo avanti con la sua eredità”, ha detto Maduro per telefono alla stazione televisiva Telesur. “A tutti i rivoluzionari del mondo, dobbiamo proseguire la sua eredità e la sua bandiera di indipendenza, di socialismo, di patria”, ha twittato Maduro.

In Bolivia, dove Ernesto “Che” Guevara è morto nel 1967 in un tentativo fallito di esportare la rivoluzione cubana, il presidente Evo Morales ha detto in una dichiarazione: “Fidel Castro ci ha lasciato con l’eredità di aver combattuto per l’integrazione dei popoli del mondo… la dipartita del Comandante Fidel Castro fa veramente male”.

_92672813_cheandcastro2

Il presidente ecuadoriano Rafael Correa ha detto: “Un grande ci ha lasciato. Fidel è morto. Viva Cuba! Viva l’America Latina!!”

Il presidente sudafricano Jacob Zuma ha avuto parole affettuose, ringraziando il leader cubano per l’aiuto e il sostegno nella lotta per rovesciare l’apartheid. “Il presidente Castro si è identificato con la nostra lotta contro l’apartheid. Ha ispirato il popolo cubano a unirsi a noi nella nostra lotta. Come modo di rendere omaggio alla memoria del presidente Castro, i forti legami di solidarietà, cooperazione e amicizia che esistono tra il Sudafrica e Cuba devono essere mantenuti e nutriti”.

_92672437_mandela-castro

Il presidente francese Francois Hollande ha rimpianto la perdita di una importante figura sulla scena mondiale e ha accolto con favore il riavvicinamento tra l’Avana e Washington, pur rilevando le preoccupazioni per i diritti umani sotto il regime di Castro. “Fidel Castro è stato una figura imponente del 20° secolo. Ha incarnato la rivoluzione cubana, sia nelle sue speranze che nelle successive delusioni”, ha detto Hollande in un comunicato.

“La Francia, che ha condannato le violazioni dei diritti umani a Cuba, in egual modo aveva sfidato l’embargo degli Stati Uniti contro Cuba, e la Francia è stata contenta di vedere i due paesi ristabilire il dialogo e dei legami aperti”, ha aggiunto il leader del partito socialista. Hollande ha incontrato Fidel Castro nel maggio 2015 durante la prima visita mai fatta da un capo di stato francese a Cuba dopo la rivoluzione cubana.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato: “In questo momento di lutto nazionale, offro il sostegno delle Nazioni Unite per lavorare a fianco del popolo dell’isola.”

Anche il primo ministro della Spagna ha espresso una dichiarazione, mandando le sue condoglianze via Twitter al governo e al popolo di Cuba e descrivendo Castro come “una figura di importanza storica”.

Anche la leggenda del calcio argentino Diego Armando Maradona ha lamentato la morte di Castro dicendo: “Sono terribilmente triste perché è stato per me come un secondo padre.”

Più tardi nella mattinata, anche il presidente Obama ha rilasciato una dichiarazione:

Allo stesso tempo, le folle di cubani in esilio e i loro sostenitori si sono riuniti per le strade di Miami per celebrare la morte di un governate a volte inflessibile che ha diviso famiglie e ha governato con pugno di ferro. L’Avana, nel frattempo, è rimasta in silenzio.

Al contrario, la reazione da parte di alcuni cubani che vivono negli Stati Uniti è stata caustica e celebrativa. La rappresentante del Congresso degli Stati Uniti Ileana Ros-Lehtinen, una repubblicana cubano-americana di Miami, ha detto in una dichiarazione: “Il giorno tanto atteso dalla gente, sia sull’isola che fuori, è arrivato: il tiranno è morto e un nuovo inizio può sorgere sull’ultimo baluardo comunista rimasto nell’emisfero occidentale”.

“Coloro che ancora governano Cuba con pugno di ferro possono tentare di ritardare la liberazione dell’isola, ma non possono fermarla. I successori di Castro non possono nascondersi, né deve essere loro permesso di nascondersi, dietro i cambiamenti cosmetici che allungano solamente il malessere della nazione cubana. Nessun regime, non importa chi lo guida, avrà un briciolo di legittimità se non è stato scelto dal popolo di Cuba in elezioni libere e giuste”.

A Miami, nella zona che circonda il ristorante Versailles, dove vivono molti esuli fuggiti dalla rivoluzione cubana, le persone sono scese in piazza nelle loro auto nelle prime ore di sabato mattina per celebrare la morte di Castro.

Centinaia di persone si sono radunate sventolando bandiere, sbattendo pentole e padelle e portando ombrelli per proteggersi dalla pioggia ininterrotta. “Questo è il giorno più felice della mia vita, i cubani sono finalmente liberi”, ha detto Orlidia Montells, una donna 84-enne. Ros-Lehtinen ha lanciato la morte di Castro come una possibilità per gli Stati Uniti di fare pressione perché Cuba attui delle riforme democratiche.

Celebration and sorrow mingle after the death of Cuban leader Fidel Castro. http://apne.ws/2gs4e3J 

https://storage.googleapis.com/afs-prod/media/media:6102869a808d44b3bbe25709ef09a603/800.jpeg

Celebration, sorrow mingle after death of Fidel Castro

The death of Cuban leader Fidel Castro prompted celebrations among the country’s exiles in Miami, and expressions of sorrow from some world leaders. Within half an hour of

apnews.com

“Gli Stati Uniti non possono legittimamente porre fine all’embargo contro il regime comunista a L’Avana fino a quando i gulag non saranno chiusi, non si svolgeranno le elezioni, non verranno liberati i prigionieri politici e ripristinata la libertà. Il momento di agire è ora”, ha detto.

Come nota Bloomberg, non è ancora chiaro quale impatto avrà la scomparsa di Castro sulla fragile distensione tra Stati Uniti e Cuba. Le relazioni tra i due paesi si sono scongelate dal 2014, il presidente Barack Obama ha visitato Cuba quest’anno e ha promesso di alleggerire le sanzioni che hanno messo in ginocchio l’economia dell’isola per mezzo secolo. Tuttavia, durante la campagna elettorale il presidente eletto Donald Trump ha criticato Obama per aver fatto “concessioni” al regime.

* * *

Infine, il presidente eletto americano Donald Trump ha avuto una reazione semplice per non dire piuttosto fattuale alla morte di Castro.

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a LA MORTE DI FIDEL CASTRO NEI COMMENTI DEI LEADER MONDIALI

  1. Paolo ha detto:

    In passato non vedevo che un esempio negativo in lui, ma alla luce di quanto accade oggi rivaluto la sua persona. Non sono mai stato comunista e men che meno adesso sto dalla parte di questo capitalismo criminale che lui ha combattuto fino alla morte. Il mio motto è – Uno per tutti e tutti per uno -, di cui il primo è prerogativa del comunismo ed il secondo del capitalismo. Un sano connubio di entrambi penso che sarebbe l’ideale per una più giusta società, che rispetterebbe la natura di vari ideali.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: