I Misteri dei Giganti Australiani

 Ci sono molte storie di giganti e strane creature raccontate dagli aborigeni australiani.

Sembrano leggende, ma si sono trovate molte evidenze tali da poter pensare che siano certe e reali.

Nel Parco Nazionale di Uluru Kataiuta, situato nel cuore dell’Australia, con una formazione geologica spettacolare, che domina la grande pianura centrale dell’Australia, si trova l’immenso monolite di Uluru, situato ad Ovest del Parco, che è parte di un sistema ancestrale di credenze tra le più antiche del mondo.

Con un’altezza di 348 metri, quasi 3 Km. di lunghezza e 2 Km. di larghezza, Uluru sorge come un’immensa sentinella che conserva i segreti del passato.

Secondo una leggenda, una volta ci fu una grande battaglia a Uluru, durante il Tempo del Sogno.

In quel tempo, il Popolo degli Uomini Serpente Velenosi, attaccò e sterminò il popolo che abitava in quella zona.

Allora Bulari, la Dea Madre della Terra, per sterminarli, mandò una nube di gas letale

uluru-leggenda-nube-di-gas-letale.jpg

Uluru – La Leggenda – Nube di Gas Letale

uluru-aborigeno.jpg

Uluru – Aborigeno

Ma non tutti perirono. Infatti la leggenda continua raccontando che le colpe degli Uomini Serpente si trovano all’interno di Uluru.

A una trentina di Km. da Uluru si trovano altre formazioni rocciose sacre agli aborigeni.

Si tratta di Kata Tjiuta, un complesso di 36 formazioni rocciose che sovrastano la sterminata pianura australiana.

formazioni-rocciose-western-australia.jpg

Kata Tjiuta

Ma la cosa curiosa è che sia l’uomo che la donna non appartengono a nessuna razza mai esistita in Australia.
kimberly-pitture-rupestri.jpg

Kimberly Pitture Rupestri

Kata Tjiuta significa “Molte Teste”, proprio per la strana forma delle rocce. Gli aborigeni dicono che sono i resti di statue costruite per degli esseri che erano venuti dalle nubi.

Vicino alla valle del Fiume Prince Regent, c’è una pittura rupestre con esseri di cui uno sembra avere uno scafandro, alla destra si può vedere invece un uomo barbuto con una mitra sulla testa,  e poi appaiono anche tre donne, un canguro e un serpente.

 

fiume-prince-regent-pittura-rupestre.jpg

Fiume Prince Regent Pittura Rupestre

A Kimberly, nel Nord Est, furono trovate nell’anno 1838 una gran quantità di pitture rupestri.

Tra le pitture scoperte richiamano l’attenzione le enormi figure di 6 metri di altezza, con volti bianchi e senza bocca.

gruppo-dipinti-rupestri-alieni-australia-kakadu.jpg

Kimberly Uomini Wandjinas

Appaiono anche figure di esseri che portano sandali, diversamente dagli aborigeni che erano e sono tuttora sempre scalzi.

La maggior parte di questi esseri ha tra le 3 e le 7 dita nelle mani e nei piedi. Gli aborigeni chiamano queste figure Uomini Wandjinas e assicurano che non furono realizzate dai loro antenati.

L’Archeologo Grahame Walsh trovò in quei luoghi un nido di vespe fossilizzato e, grazie ad un Geologo, datarono l’età del vespaio a 17.000 anni fa, e logicamente le pitture potrebbero essere ancora molto più antiche.

uomini-wandjinas-.jpg

Uomini Wandjinas

vespaio-di-17000-anni-fa-e1496944436612.jpg

Vespaio di 17.000 Anni Fa

I Wandjinas furono esseri che portarono la civilizzazione, la prosperità e la conoscenza, come in tutte le altre tradizioni del mondo antico. Il loro simbolo era il serpente piumato.

Molti credono che i Wandjinas fossero extraterrestri vissuti sulla Terra in epoca molto antica. Intorno ad alcune figure appaiono raggi, nubi e piogge. Gli aborigeni sono convinti che le immagini hanno un potere nascosto e per questo le venerano e le rispettano.

Gli aborigeni venerano anche Madre Terra e la chiamano Serpente Ungut e la Via Lattea come un altro Grande Serpente chiamato Guarandanga. 

serpente-ungut-via-lattea.jpg

Serpente Guarandanga – Via Lattea

Questi due Grandi Serpenti diedero origine alla Creazione, ma prima di tutto ciò, sognarono tutte le creature che dovevano vivere sulla Terra.

E’ come dire che la vita è un sogno e che sorse prima come qualcosa di mentale, e poi di materiale.

Nella Mitologia aborigena i Wandjina erano ritenuti Dei che vissero al tempo della Creazione, il Tempo del Sogni, arrivarono dalle nubi e se ne andarono tra le nubi.

Secondo un’altra leggenda le pitture rappresenterebbero i Wandjinas morti, ma i loro spiriti respirano ancora tra gli uomini.

Gli aborigeni moderni credono che i Wandjinas stiano controllando tutto ciò che succede sulla Terra, nel cielo e nel mare, però i Wandjinas non furono i soli esseri ad abitare questa zona.

Si racconta che al Tempo del Sogno ci fu una razza di giganti che viveva in questo continente, di 5 metri di altezza.

 

formazioni-rocciose-australiane.jpg

Formazioni Rocciose Australiane

Molti hanno sempre creduto ad una leggenda senza alcun fondamento, ma nel maggio 1970 un Archeologo australiano,Rex Gilroy, scoprì una impronta fossilizzata di proporzioni gigantesche: 59 cm. di lunghezza per 18 cm. di larghezza. La notizia apparve su tutti i giornali australiani.

Altri archeologi trovarono anche moltissimi utensili, asce, coltelli, ecc. ma di dimensioni molto  grandi e pesanti, datati oltre 10.000 anni fa.

Questi attrezzi potevano appartenere solo ad esseri di grandi dimensioni, circa il doppio o il triplo di un uomo normale.

 

impronta-fossile-gigante-australia.jpg

Impronta Fossile Gigante Australiano

karlu-karlu-devils-marbles-conservation-reserve.jpg

Karlu Karlu Devils Marbles Conservation Reserve

Un altro paesaggio australiano misterioso è Karlu Karlu, che letteralmente significa Rocce Sferiche. Questo enigmatico luogo, sacro per gli aborigeni, ha una gran quantità di rocce di granito, e alcune perfettamente tagliate in due.

La luce del tramonto, che si staglia ogni giorno su queste rocce, fa di Karlu Karlu uno dei luoghi più misteriosi e suggestivi al mondo, che conserva il silenzio e i segreti di questa terra.

Nell’affascinante Parco di Kakadu troviamo altre pitture con esseri veramente strani e datate più di 50.000 anni fa.

In tempi recenti abbiamo sempre più constatato che più si scopre sul passato dell’Umanità, più domande sorgono, e che la storia ufficiale così come ce l’hanno raccontata, non è proprio come è andata veramente…

 

kakadu-national-park-rupestri-strani-esseri.jpg

Kakadu National Park Rupestri – Strani Esseri

 

kakadu-national-park-australia.jpg

Kakadu National Park

Annunci

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...