Zona di Contatto – Cobra 19 Marzo

Zona di Contatto - Cobra

Zona di Contatto – Cobra. Di 2021Portal.

Le Forze della Luce della Confederazione Galattica hanno decretato che la superficie di questo pianeta venga trasformata in dominio della Confederazione secondo il Codice Galattico, sezione IV/2.

Non molte informazioni sulle operazioni di superficie possono in questo momento essere rivelate alla popolazione di superficie per ovvi motivi.

L’unica cosa che posso dire è che c’è un numero piuttosto elevato di ibridi di Draco e Rettiliani controllati da Chimera che sono stati incarnati in corpi di cloni umani all’interno di basi sotterranee durante l’ultima invasione di Arconti tra il 1996 e il 1999.

Nel 2001, hanno iniziato a venire in superficie e ad infiltrarsi negli alti livelli del potere all’interno della società umana.

Questa situazione viene affrontata in questo momento dalle Forze della Luce come parte dell’Operazione Mjolnir.

 

Lasciatemi dire che la situazione degli ostaggi sulla superficie del pianeta è molto difficile e che la liberazione potrebbe richiedere un po’ più del previsto.

Questo è il motivo per cui le Forze della Luce sconsigliano ogni speculazione sul momento dell’Evento per evitare delusioni e suggeriscono di iniziare a concentrarsi sulla vostra missione e di vivere la vita vita al massimo nel momento attuale.

Nessuno è Nato Guerriero

Nessuno è nato guerriero.

Hai scelto di esserne uno quando hai deciso di non rimanere seduto.

Hai scelto di esserne uno quando hai scelto di non tirarti indietro.

Hai scelto di esserne uno quando ti sei alzato in piedi dopo essere stato buttato a terra.

Hai scelto di esserne uno perché se non tu, chi altro?

Nessuno Nato Guerriero

Nessuno è Nato Guerriero

Ogni giorno decine di migliaia di persone muoiono di fame e malnutrizione.

Secondo Hunger e World Poverty circa 21.000 persone muoiono a livello globale ogni giorno per fame o malnutrizione.

Sfortunatamente, non ci sono semplicemente soluzioni chiare al problema della povertà globale (con cui il problema della fame è strettamente intrecciato).

Parte del motivo per cui ci sono così tante prospettive politiche in competizione l’una contro l’altra è perché la strada per uscire dalla povertà e verso la prosperità richiede una presa posizione fondamentale su come funziona l’economia.

Zona Di Contatto

26 Agosto 2016, Quora

Questo indica il potere di controllo che le forze Oscure hanno ancora sulla superficie del pianeta. Se l’Evento fosse innescato prima che le bombe di toplet venissero totalmente disattivate il numero di vittime sarebbe molto più alto.

Per preparare il pianeta alla svolta della Compressione, le Forze della Luce mi hanno chiesto di istruire la popolazione di superficie a cambiare la superficie del pianeta in una zona di contatto.

Primo Contatto

Primo Contatto – Area Minima Necessaria 7 x 7 m. Ottimale 30 x 30 m.

Istruzioni

Se possiedi una proprietà che ha una piccola area piatta abbastanza grande da far atterrare un piccolo disco volante Pleiadiano, puoi pronunciare in silenzio il seguente decreto:

Nel nome della mia Presenza Io Sono, decreto e comando l’atterraggio di una nave Pleiadiana sulla terra che possiedo, e il mio primo contatto fisico con i Pleiadiani da quella nave, il prima possibile nel miglior modo possibile“.

È molto importante che tu non pronunci mai questo decreto a voce alta e che non parli mai del tuo decreto a nessuno, altrimenti non puoi entrare a far parte del progetto Contact Dish.

Il libero arbitrio combinato di migliaia di persone che prounceranno questo decreto in tutto il mondo invierà un segnale coerente di contatto di Luce pulsante nella rete energetica del pianeta e ai Pleiadiani. Trasformerà efficacemente l’intero pianeta in una zona contatto.

La massa critica necessaria per questo evento è di circa 12.000 persone. Questa sarà un’indicazione per i Pleiadiani e la Razza Galattica Centrale che la parte risvegliata della popolazione umana ha raggiunto una maturità spirituale che equivale a 0,75 sulla scala di Kardashev.

Questo sarà un indicatore che può iniziare la sequenza di contatti, L’umanità è pronta per il contatto.

La scala KARDASHEV (Tipi da 0 a VI)

12 Aprile 2014

Nikolaj Kardashev

Nel 1964, l’astrofisico russo Nikolai Kardashev pensò che le civiltà possono essere classificate dalla quantità totale di energia a loro disposizione.

Ha definito tre livelli di civiltà in base alla loro capacità di sfruttare e utilizzare l’enegria Da allora sono stati inseriti altri quattro (alla luce delle speculazioni sempre più selvagge generate dall’integrazione della matematica e della fisica teorica).

La Scala di Kardashev, come viene chiamata, ora elenca 7 livelli di civiltà in base al loro consumo di energia, e implicitamente sul loro progresso tecnologico ed estensione.

Tipo 0

Una civiltà che sfrutta l’energia del suo pianeta natale, ma non ancora al suo pieno potenziale.

Questo è il nostro buon vecchio essere umano. Siamo attualmente a circa 0,73 sulla scala di Kardashev. Si presume che raggiungeremo il Tipo I in circa 100 anni, a seconda della velocità con cui la nostra tecnologia avanza e quanto diligentemente procreiamo.

Tipo I

Una civiltà capace di sfruttare l’energia totale del suo pianeta natale.

È qui che stiamo andando, che lo vogliamo o no. La parte positiva è che avremmo raggiunto un picco massimo, la parte negativa è che avremmo presto una maggiore domanda di energia superiore rispetto a quella disponibile, perché l’evoluzione non può essere così facilmente interrotta.

Dovremmo lasciare la Terra e iniziare a riceverne da altri pianeti, o persino attingere direttamente l’energia dalla nostra stella.

Indipendentemente da tutto questo, diventare una civiltà di Tipo I è nel complesso una buona cosa. Almeno nella fiction.

Come civiltà di Tipo I, saremmo in grado di controllare interamente la Terra. Forse anche influenzare il tempo, controllare le eruzioni vulcaniche e i terremoti, influenzare la flora e la fauna globale, la geologia, la tettonica delle placche, ecc.

È davvero fantastico! Sul rovescio della medaglia, dovremmo riciclare tutto per cavarcela.

Tipo II

Una civiltà interstellare, in grado di sfruttare l’energia totale prodotta da una stella.

Questa è la fase successiva nell’evoluzione di una civiltà e presuppone un livello di sviluppo tecnologico che consente costruzioni gigantesche e la massima efficienza.

Qui vengono in mente le strutture di Dyson, che sono costrutti giganteschi intesi a sfruttare l’energia delle stelle.

Immagino che una civiltà di tipo II non solo costruisca queste megastrutture, ma le abitasse e controllasse completamente ciò che accade al loro interno.

Controllerebbe l’orbita di tutti i pianeti in quel sistema, raccoglierebbero asteroidi e comete a suo piacimento e sostanzialmente consumerà l’intero sistema solare.

Un potere intimidatorio da contemplare.

Tipo III

Una civiltà galattica, capace di abitare e sfruttare l’energia di un’intera galassia.

Qui iniziamo ad avventurarci in un vero e proprio territorio fantascientifico.

Una civiltà di Tipo III coprirà l’intera galassia, colonizzando e controllando numerosi sistemi.

Sarebbe in grado di sfruttare, immagazzinare e utilizzare l’energia prodotta da tutte le stelle all’interno di quella galassia.

Una tale civiltà userebbe pianeti come elementi costitutivi, essendo in grado di spostare pianeti da un sistema solare all’altro, fondere sistemi solari, fondere stelle, assorbire supernove e persino creare stelle.

La galassia è il loro campo di gioco, e tutto in esso diventa un giocattolo.

Tipo IV

Una civiltà universale, capace di sfruttare l’energia dell’intero universo.

Questa civiltà sarebbe super galattica, capace di viaggiare attraverso l’intero universo e usare l’energia prodotta da molte, forse tutte, le galassie.

Sarebbe anche capace di progetti di proporzioni gigantesche, come manipolare lo spazio-tempo e armeggiare con l’entropia, raggiungendo così l’immortalità su larga scala.

Una civiltà essenzialmente indistruttibile e altamente utopica.

Tipo V

Una cultura multiverso, capace di sfruttare l’energia di più universi.

Benvenuti in metafisica! La civiltà di tipo V supererebbe il suo stesso universo. Si estenderebbe su innumerevoli universi paralleli, essendo in grado di manipolare la struttura stessa della realtà.

È difficile immaginarlo in termini pratici.

Tipo VI

Ancora più astratto è il tipo di civiltà VI. Il Tipo VI esiste al di fuori del tempo e dello spazio ed è in grado di creare universi e multiversi e distruggerli altrettanto facilmente.

È simile nel concetto a una divinità.

È difficile immaginare una storia con una tale civiltà, dal momento che la sua perfezione e la sua natura indistruttibile offrirebbero un potenziale di conflitto limitato.

Zona Di Contatto

Quora

La sequenza di contatti è descritta correttamente nelle ultime pagine di questo libro (in Inglese).

Lasciamo che inizi la sequenza di contatto. Trasformiamo questo pianeta in una zona di contatto!

 

Vittoria della Luce!

Nuova Era

Annunci

Informazioni su vaturu

I am a sardinian patriot
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...