BENJAMIN FULFORD:La Battaglia per liberare l’umanità accelera negli Stati Uniti in Giappone Israele, Corea e altrove

 

Sa Defenza
27 febbraio 2017

La rimozione in tutto il mondo della mafia Khazariana sta accelerando con arresti, omicidi, la guerra dell’informazione, la guerra finanziaria e le forme più esoteriche di combattimento, secondo più fonti.

C’è anche un divampare di attività in Antartide. I vertici militari USA e Russi uniti, i Generali Joseph Dunford e Valery Gerasimov si sono incontrati il 16 febbraio e “hanno lanciato una forza  combinata  USA-Russia  vaporizzante verso l’Antartide dopo che la cabala ha avviato un ordigno nucleare“, secondo fonti del Pentagono. Questa detonazione “Nucleare” è apparentemente la fonte di radiazioni rilevate in varie parti dell’atmosfera e quindi ci saranno gravi ritorsioni, hanno detto altre fonti del Pentagono.

Ci sono anche rapporti che tutto il personale civile è in corso di evacuazione dall’Antartide e che le grandi contingenti di forze speciali sono in arrivo con armi d’alto livello tecnico scalari e altre armi tecnologiche.

http://www.disclose.tv/news/mass_evacuation_of_antarctica_as_special_ops_and_military_moving_in/137988

Evacuazione di massa dall’Antartide e Speciali programmi operativi e militari …
http://www.disclose.tv

-dal sito UFO e Alieni – l’evacuazione di massa dell’Antartide avviene in queste ore. Tutti i civili e scienziati che sono portati fuori. Operazioni Speciali e militari avvengono in questo movimento …
fonti del Pentagono stanno  dicendo anche che il “terremoto profondo in Bolivia potrebbe essere stato un messaggio ai Bush in Paraguay, ed ai loro complici i signori della droga, in Perù e Bolivia.”

Ci sono anche molte cose in Giappone e Corea relative agli alleati della fazione nazista Bush / Clinton della Chiesa dell’Unificazione, che hanno un ranch vicino alla residenza dei Bush in Paraguay. Il sigillo ufficiale del governo o chop (l’equivalente giapponese di una firma del Presidente della Repubblica) del Giappone è passato nelle mani del principe ereditario Naruhito e lui ha subito
iniziato una importante pulizia, che mira al regime del traditore Shinzo Abe in preparazione per l’inizio di una nuova era in quel paese. Ecco perché tutti i giornali giapponesi improvvisamente hanno iniziato a segnalare un scandalo immobiliare che coinvolge Abe e il Ministro della Difesa Tomomi Inada.

http://www.japantimes.co.jp/news/2017/02/24/national/politics-diplomacy/akie-abes-message-pulled-website-school-tied-questionable-land-deal-ethnic-slurs/ # .WLO27_Il8vk

Il messaggio di Akie Abe , è stato eliminato dal sito web della scuola nazionalista, la moglie di PM lascia il titolo onorifico | The Japan Times

http://www.japantimes.co.jp

Akie Abe lascia il titolo onorifico di una scuola nazionalista, la casa madre è coinvolta in uno scandalo su terreni sospetti e accusata di discorsi inneggianti all’odio, a Osaka che è legata  al capo della difesaTomomi Inada.

Si sono compiuti anche atti  teppisti di alto livello, nei  miei confronti, da Tenzan Nakai, come quella volta che hanno cercato di farmi bere un bicchiere di succo d’arancia tagliato con anfetamine in modo da potermi filmare in uno stato mentale instabile. Il video su me sarebbe stato poi utilizzato per convincermi con la droga a odiare le società segrete asiatici e farmi sollevare dalla loro protezione in modo da potermi uccidere, Fonti vicine a Nakai mi informano inoltre che ha avvelenato il mio webmaster Lisa con un agente che causa il cancro. Una foto di lui può essere vista qui:

https://sadefenza.files.wordpress.com/2017/03/41882-e4b8ade4ba95e5a4a9e5b1b1.jpg

Altri membri di questo gruppo legato alla Chiesa dell’Unificazione subappaltatori dei satanisti: Dr. Yoshiro Nakamatsu, il Dalai Lama, il primo ministro Abe, il ministro delle Finanze Taro Aso, la geisha uccisa dall’ex primo ministro Junichiro Koizumi e l’ex primo ministro Yoshiro Mori, secondo molteplici fonti tra cui membri di varie famiglie reali.

Questo gruppo, rendendosi conto che l’oca  Abe è cotta, sta ora cercando disperatamente di mettere un politico certo Ichiro Ozawa come prossimo primo ministro. Ozawa è uno dei co-cospiratori del attacco omicida nucleare e dello tsunami su Fukushima e sul Giappone e non gli è consentito da nessuna parte di avvicinarsi all’ufficio di Primo Ministro, dicono fonti di destra vicino all’imperatore.

Fonti di intelligence militare giapponese, nel frattempo, dicono che il libro paga di tutti i sicari affiliati alla Chiesa dell’Unificazione è stato tracciato attraverso diversi percorsi con il ramo francese della famiglia Rothschild, e agli azionisti Federal Reserve Board Jennie K. Scaife e David N. Scaife. La loro fondazione, tra le altre cose, ha finanziato gli attentati del 911 collegato al Progetto del Nuovo Secolo Americano. Queste sono le persone che hanno voluto la una “nuova Pearl Harbour”.

https://en.wikipedia.org/wiki/Scaife_Foundations#Scaife_Family_Foundatio~~number=plural
Fondazioni Scaife – Wikipedia

en.wikipedia.org

Le fondazioni Scaife si riferiscono collettivamente tre fondazioni di Pittsburgh, Pennsylvania. Le tre suddivisioni sono: la Allegheny Foundation , la Sarah Scaife

Il Giappone sarà presto libero da tutti questi traditori e militari USA e delle agenzie  cappelli bianchi se ne stanno andando dopo i loro finanziatori Scaifes e Rothschild chi negli Stati Uniti e chi in Europa. Le fonti di intelligence giapponesi dicono che i militari e le agenzie degli Stati Uniti dovrebbero guardare più da vicino le attività della famiglia Cabot di Boston.

Nel frattempo fonti di gangster giapponesi (sia Sumiyoshi che Yamaguchi)  dicono che il capo dei gangster satanisti in California, e una persona che ha fatto regolarmente affari con loro, è il registaMartin Scorsese. Scorsese è andato nelle news della scorsa settimana facendo velate minacce di molteplici omicidi di politici.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-4258760/Martin-Scorsese-speaks-Dublin-Ireland.html

Master film con produttore Scorsese rilascia l’ultimo trailer del film …
http://www.dailymail.co.uk

Martin Scorsese ha detto ‘è un tempo terribile‘ per il mondo a una cerimonia di premiazione a Dublino. Ha detto che le conseguenze della guerra in Iraq aveva creato migliaia e migliaia di …

L’epurazione di fantocci della cabala è proceduta ulteriormente in Corea del Sud dove il presidente Park Geun-hye è stato rimosso dal potere e il rampollo del gruppo Samsung Jay Y. Lee è stato messo in prigione.

http://www.reuters.com/article/southkorea-politics-samsung-group-choi-idUSL4N1F71RP

C’è anche molti altri intrighi che si svolgono nella Corea del Nord. I media di tutto il mondo stanno parlando a tutto tempo dell’assassinio,  in Malesia, del fratello maggiore Kim Jong Nam del leader nordcoreano Kim Jong Un . L’omicidio è stato effettuato utilizzando il gas VX, che viene prodotto solo dal complesso militare industriale degli Stati Uniti. Tuttavia, sembra che l’ucciso, sia solo un sosia perché il vero Kim Jong Nam ha tatuaggi

http://blog-imgs-102.fc2.com/a/b/5/ab5730/40adf2f1-s.png

mentre per l’uomo ucciso in Malesia non è così. L’ufficiale cinese  Xinhua News Agency riporta l’incidente e la morte di una persona con passaporto  Coreano del Nord di nome Kim Chol .

http://news.xinhuanet.com/english/2017-02/26/c_136086425.htm

Fonti di intelligence cinesi dicono che il vero Kim Jong Nam e la sua famiglia sono stati portati in un luogo sicuro.

Questo può essere il motivo per cui un viaggio programmato da parte dei funzionari della Corea del Nord negli Stati Uniti è stato annullato. Fonti della società segrete degli asiatici dicono che il loro candidato preferito come imperatore di un Regno Corea è il figlio maggiore di Kim Jong Nam, istruito alla Sorbona,  Kim Han Sol, e non Kim Jong Un.

https://sadefenza.files.wordpress.com/2017/03/d42f8-3c2ef8e4.jpg

Intanto in Indonesia ci sono molte cose in termini di smontaggio della cabala. Ecco quello che una fonte della CIA in Indonesia aveva da dire:

“Sembra che il governo dell’Indonesia (Jokowi sostenuta da Xi Jinping) sta mettendo alla stretta PT Freeport e la miniera Grasberg. Il che significa in realtà che certi membri della nota cabala criminale nazista Bush / Clinton / Rockefeller, stanno subendo una enorme pressione “.

http://www.indonesia-investments.com/news/todays-headlines/mining-dispute-indonesia-arbitration-for-freeport-government/item7627

Questa manovra ha lo scopo di tagliare il rifornimento di oro della cabala e quindi la loro capacità di continuare a finanziare le attività nefaste in tutto il mondo.

In Medio Oriente nel frattempo, l’intera campagna della fake sionista ISIS  è in stato di liquidazione. “Nuovo consigliere di sicurezza nazionale [H. R,] McMaster  ha già ha lasciato il segno per neutralizzare i sionisti con mosse per bloccare l’etichettatura della Guardia Repubblicana iraniana come gruppo terroristico, ” dicono fonti del Pentagono. Un segno che è tutta una truffa ISIS,  McMaster ha detto la scorsa settimana la frase il “terrorismo islamico radicale” è inutile perché organizzazioni terroristiche come ISIS rappresentano una perversione dell’islam, e quindi non sono islamiche.

http://edition.cnn.com/2017/02/25/politics/nsa-radical-islamic-terror-term-unhelpful/index.html

Questo naturalmente significa la notifica di rimozione dei veri architetti del terrore, gente comeBenyamin Netanyahu e Jacob de Rothschild è imminente. Il traditore americano John “ISIS” McCain, ha recentemente detto di assumersi la colpa per essere  stato il leader nella campagna di Russia, è stato espulso per avere chiesto illegalmente donazioni al governo russo.

/russia-mission-on-mccain-funding-req.pdf
mccain-to-Vitaly Churkin-del 2008.

Quando iniziano gli arresti per il pedogate e di Hillary, questo dovrebbe liberare gli Stati Uniti dalla presa mortale della mafia ebraica,” dicono le fonti del Pentagono.

Il fatto che Trump abbia avuto un incontro con i leader delle organizzazioni anti trafficanti di umani il 21 febbraio è un segno pubblico che i pedofili e la mafia ebraica negli Stati Uniti e Israele saranno presi di mira, dicono.

La morte del commentatore J Alan Colmes  di Fox TV “a seguito di una breve malattia,” è stato il segno che l’attacco contro le puttane dei media aziendali negli Stati Uniti è cominciato, dicono fonti di agenzia di intelligence USA.

Fonti della CIA nel frattempo dicono che il regime di Trump è anche intenzionato successivamente a prendere in considerazione le imprese farmaceutiche. Dicono che sia stato fatto  un ordine esecutivo segreto contro i criminali del settore farmaceutico e che gli arresti e degli omicidi dei migliori criminali del settore sono iniziati. E’ una bella scommessa, non dovremo ascoltere più Bill Gates  molto presto, dicono le fonti.

Di fronte a questo nemico comune satanico, i popoli anglosassoni si uniscono di nuovo. Gli Stati Uniti è apparentemente in procinto di aderire al Commonwealth delle Nazioni forte di 2 miliardi di persone che parlano la lingua inglese. Questo li metterà in una posizioni di globale parità con la Cina.

http://www.stuff.co.nz/world/europe/89757691/white-houses-reaction-very-positive-as-queen-extends-us-an-invitation-to-join-commonwealth

Anche in Europa, l’azione continua. Il governo olandese ha formalmente avviato un’inchiesta per lasciare l’Euro, mentre i sondaggi mostrano l’anti-Euro Marine Le Pen al possibile comando in Francia. Tuttavia, la notizia più importante in Europa la scorsa settimana è arrivata dalla Spagna, dove un alto banchiere spagnolo ed ex capo del FMI Rodrigo Rato è stato condannato al carcere insieme con 64 altri banchieri.

http://www.reuters.com/article/us-spain-corruption-idUSKBN1621JS

Sul lato più esoterico delle cose non vi sono state grandi battaglie nel cyberspazio tra concorrenti IA, più fonti concordano. Questa battaglia è finita sia per il controllo della finanza che per il controllo delle informazioni che le persone ricevono e la fazione satanica sta perdendo.
Ci sono anche notizie di stampa di streghe che si riuniscono per lanciare incantesimi contro Donald Trump.

At the stroke of midnight
Feb 24, March 26, April 24, May 23
❤️
Ingredients can b found online
🍰

http://www.independent.co.uk/arts-entertainment/music/news/lana-del-rey-witchcraft-donald-trump-new-album-song-a7600826.html

Operatori di luce  contro-agiscono a questo con la preghiera di massa e la meditazione. Abbiamo anche ricevuto il seguente messaggio da una fonte molto esoterica:

Satana è tornato alla creazione originale e ha ricevuto l’assoluzione.” Ciò significa che ciò che sta accadendo ora sulla superficie del pianeta terra è un’operazione di rastrellamento mirata ai demoni minori, dice questa fonte.

La NASA ha recentemente annunciato che la NASA ha avvistati 7 pianeti abitabili e sono stati trovati a soli 40 anni luce di distanza. La NASA ha anche annunciato una tecnologia più veloce della luce. Questi sono segni che la quarantena del pianeta terra potrebbe presto essere levata e l’umanità sarà libera di espandersi in modo esponenziale nell’universo. Vedremo presto.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Guerra del Deep State? I funzionari russi continuano a morire inaspettatamente

DI TYLER DURDEN

zerohedge.com

Sei diplomatici russi sono morti negli ultimi 60 giorni. Come osserva Axios, tutti tranne uno sono deceduti in terra straniera. Alcuni sono stati uccisi, le altre cause sono sconosciute. Si noti che alcuni decessi sono stati etichettati come “attacchi di cuore” o “malattie fulminee”.

1. Probabilmente ricorderete l’ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov – assassinato da un agente di polizia in una mostra fotografica ad Ankara il 19 dicembre.

2. Lo stesso giorno, un altro diplomatico, Peter Polshikov, è stato ucciso nel suo appartamento di Mosca. La pistola è stata trovata sotto il lavandino del bagno, ma le circostanze della morte erano sotto inchiesta. Polshikov era una figura di alto livello nel reparto America Latina del Ministero degli Esteri.

3. L’ambasciatore della Russia alle Nazioni Unite, Vitaly Churkin (nella foto), è morto a New York la scorsa settimana. Churkin è stato portato in ospedale dal suo ufficio della sezione russa alle Nazioni Unite. I primi rapporti hanno detto che ha subito un attacco di cuore e che il medico legale ne sta indagando la morte, secondo la CBS.

4. L’ambasciatore russo in India, Alexander Kadakin, è morto dopo una “improvvisa malattia” il 27 gennaio, della quale The Hindu ha detto che soffriva da qualche settimana.

5. Il console russo ad Atene, Andrei Malanin, è stato trovato morto nel suo appartamento il 9 gennaio. Un funzionario della polizia greca ha detto che non vi era “nessuna prova di effrazione”. Inoltre, Malanin viveva in una strada fortemente protetta. La causa della morte doveva essere ulteriormente indagata, secondo un resoconto di AFP. Malanin aveva operato durante il periodo di allentamento delle relazioni tra Grecia e Russia, quando la Grecia è stata sempre più criticata dalla UE e dalla NATO.

6. L’ex capo del KGB Oleg Erovinkin, sospettato di aver aiutato la stesura del dossier Trump, è stato trovato morto nel retro della sua auto il 26 dicembre, secondo il Telegraph. Erovinkin è stato anche un aiutante dell’ex vice primo ministro Igor Sechin, che ora dirige la Rosneft, compagnia petrolifera controllata dallo stato.

Se andiamo più indietro di 60 giorni …

7. La mattina del giorno delle elezioni negli Stati Uniti, il diplomatico russo Sergei Krivov è stato trovato privo di sensi al Consolato russo a New York ed è morto sul posto. I primi rapporti hanno detto che Krivov è caduto dal tetto e aveva ferite da corpo contundente, ma funzionari russi hanno detto che è morto per un attacco cardiaco. BuzzFeed riporta che Krivov potrebbe essere stato un Consular Duty Commander, cioè responsabile nella prevenzione di atti di sabotaggio o spionaggio.

8. Nel novembre 2015, un importante consulente di Putin, Mikhail Lesin, fondatore della società di media RT, è stato trovato morto in una stanza d’albergo a Washington, secondo il New York Times. I media russi hanno detto che è stato un “attacco di cuore”, ma il medico legale ha detto che si trattava di “lesioni da corpo contundente”.

9. Ad aumentare la follia, se si va ancora indietro di qualche mese, nel settembre 2016 anche l’autista del presidente russo Vladimir Putin è stato ucciso, in uno strano incidente stradale, mentre era alla guida della BMW nera del presidente russo.

Se si includono queste tre ulteriori morti, si ha un totale di nove funzionari russi morti negli ultimi 2 anni, perlomeno di cui AaroAaron di WeAreChange.com   è a conoscenza – lui fa notare che potrebbero essercene di più.

Come spiega Kesel, vale la pena far notare che i governi, in particolare la CIA, da tempo dispongono di intrugli chimici che possono indurre un arresto completo del sistema nervoso di una persona e, in alcuni casi, causarne l’esplosione del cuore.

L’ex dipendente della CIA Maria Embree parla della famigerata pistola che provoca un attacco di cuore e di come lei fosse stata incaricata di trovare un composto chimico che potesse causarlo. L’arma è stata resa pubblica durante le udienze del Comitato Church nel 1975 dall’ex direttore della CIA William Colby. Si disse che era estremamente letale ed irrintracciabile: usando questa arma un omicidio passa per una cosa naturale, mentre il veleno si dissolve in ore.

È improbabile che sei funzionari russi siano morti in meno di 60 giorni senza che ci sia un filo conduttore. E non dimentichiamo che il fondatore di RT ed ex aiutante di Putin, Mikhail Lesin, è stato trovato morto nel 2015 da un’arma contundente, morte originariamente attribuita ad un attacco di cuore: per cui l’ipotesi di omicidio non può essere esclusa in nessuno di questi casi. Turchia e Russia hanno già accusato la NATO di un attacco false flag per l’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia Karlov. Anche la NATO ha visto un diplomatico, Yves Chandelon, misteriosamente morire di un colpo di pistola alla testa nella sua auto, una settimana prima della morte di Karlov. Chandelon era il Capo Revisore responsabile dei fondi Antiterrorismo.

“La Turchia e la Russia non vogliono essere manipolate da questo attacco false flag“, hanno detto.

Non dimenticate che, ad allungare la lista delle sinistre coincidenze, il giorno di Natale un jet militare russo è affondato nel Mar Nero, uccidendo 60 membri del coro dell’Armata Rossa più altre 33 persone.

Per finire, l’ex direttore ad interim della CIA, Michael Morell, ha apertamente cospirato per uccidere “di nascosto” russi ed iraniani in Siria in un’intervista dell’agosto 2016 con Charlie Rose. Anche se Morell stava parlando di uccidere i soldati russi e iraniani, si tratta sicuramente di uno strano pezzo da aggiungere a questo puzzle.

Stiamo assistendo ad una battaglia tra il Deep State e la Russia in una guerra tra spie o tutto questo è solo un’incredibile coincidenza?

 

Tyler Durden

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2017-02-27/deep-state-war-russian-officials-keep-dying-unexpectedly

27.02.2017

 

Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org acura di HMG

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Misterioso pianeta espulso da buco nero al centro della galassia potrebbe prossimamente collidere con la Terra

Misterioso pianeta espulso da buco nero al centro della galassia potrebbe prossimamente collidere con la Terra

Sorcha Faal
http://sadefenza.blogspot.it/2016/04/misterioso-pianeta-espulso-da-buco-nero.html

 Il nuovo pianeta, cerchiato in bianco, si muove attraverso un campo di stelle il 21 ottobre 2003. Le tre foto sono state scattate a circa 90 minuti l’uno dall’altro.

Un nuovo rapporto di 737 pagine letterali, ci fa spremere le meningi, circola nel Cremlino preparato dall’Aerospace Defence Forces ( ADF ), hanno confermato lo scorso gennaio  che scienziati del California Institute of Technology ( Caltech )  e del National Aeronautics and Space Administration (NASA)   hanno scoperto nel 2005 un nuovo pianeta nel nostro sistema solare è stato confermato essere collegato alle informazioni fornite alla Federazione da due esperti del programma spaziale americano, nel corso degli ultimi 17 anni ci hanno messo in guardia sulla nostra Terra che è sotto ” minaccia di distruzione ” e che i ” miti del nostro passato ” dovrebbero essere creduti.

Secondo il rapporto, all’inizio del 1999, la Federazione (nella sua ambasciata di Washington DC) ha ricevuto un non richiesto, ” tesoro di documenti ” dallo Kennedy Space Center ( KSC ) da un programmatore di computer di nome Lloyd Albright che ha dichiarato di aver fatto parte di un team di esperti con il compito di compilare dei dati sulle minacce poste di navette spaziali USA e dai detriti ritenuti in avvicinamento sulla Terra, l’impatto del luglio 1994 sulla superficie del pianeta Giove della cometa Shoemaker-Levy 9 – la NASA aveva calcolato  che quell’oggetto avrebbe impiegato 5 anni da Giove alla terra.

Le informazioni di Albright, continua il rapporto , non hanno mostrato ” minacce dirette da navette spaziali di voli nel 1999, ma ha previsto la possibilità di ” interferenze di detriti ” dalla ” regione di Giove ” con la nostra Terra, che si sono verificate dalla fine del 2002 ai primi del 2003 e coincise con il 1 febbraio 2003 con la distruzione della navetta spaziale Columbia quando ha tentato il rientro nell’atmosfera terrestre.

La maggior parte dei ” sorprendenti / allarmanti ” informazioni di Albright, però, dice il rapporto, sono stati i calcoli del computer della NASA relativi ad un ” enorme / grande ” disturbo ” oggetto ” che si trova nella fascia degli asteroidi tra i pianeti Marte e Giove che potrebbero essere causati solo da l’interferenza di una non ancora identificata grande forza gravitazionale, cioè un pianeta sconosciuto.

Poco dopo che la Federazione aver ricevuto le informazioni di Albright , continua il rapporto, le agenzie di stampa americane hanno riportato, nel mese di agosto del 1999, che era stato arrestato nello Stato dell’Ohio dove lo avevano trovato vivere in una grotta a causa di suoi timori che una meteora stesse per colpire la Terra e provocare uno tsunami distruttivo con onda di 60 metri (200 piedi) di altezza, tutte le informazioni successive su di lui, dice la relazione ADF, restano altamente riservate.

A seguito di ” avvisi / sospetti ”  di Albright dati alla Federazione nel 1999, continua il rapporto, il 2 febbraio 2007, l’astronauta degli Stati Uniti e della Marina capitano Lisa Nowak si è presentata ” alla Ambasciata della Federazione a Città del Messico, dove ha rilasciato una lunga intervista, (in teleconferenza) con scienziati del ADF, dove ha dettagliato la sua missione dello Space shuttle Discovery del 04-17 luglio 2006 affermando che “ tutto ciò è noto ormai “, ” Plutone sta per passare/andare “, “Giove sarà il primo a passare “, ” nessuno dirà la verità “, e anche se ” non ho mai creduto nella Bibbia, ora ci devo credere“.

astronauta USA Lisa Nowak

Al ritorno del Capitano Nowak negli Stati Uniti da Città del Messico, dice la relazione, pochi giorni dopo è stata arrestata in Florida con l’accusa di tentato sequestro della sua amante, lesbica, un ingegnere della US Air Force,  e ben presto hanno aggiornato come tentato omicidio. Nel 2009, tuttavia, dice il  rapporto, il Capitano Nowak si è dichiarata colpevole di accuse minori ed è stata condannata a 1 anno con libertà vigilata, nel 2010 è stata retrocessa da Capitano a Comandante e dimessa dalla Marina degli Stati Uniti, nel 2011, tutte le registarzioni sul suo caso sono state segretate -e tutte le informazioni successive su di lei, in questo rapporto di ADF rimangono altamente classificate.

La complicazioni di sintetizzare , questo enorme rapporto di ADF, su Albright  e il contributo del Capitano Nowak , è impressionante a causa della complessità della informazioni scientifiche svelate e le parti altamente classificate che non hanno permesso di essere pubblicate e svelate in toto, ma la sua essenzialaità indispensabile, è quello che dice:

Sia Albright che il Capitano Nowak hanno fornito prove dettagliate, alla Federazione, sulla conoscenza della NASA di nuovo pianeta nel nostro sistema, con la missione spaziale Shuttle 2006 il Capitano Nowak fornisce la prova conclusiva di questo nuovo soggetto solare.

Il Capitano Nowak ha fornito l’ulteriore prova che alla NASA temevano che altri scienziati di tutto il mondo avessero ben presto scoperto questo nuovo pianeta,  che cosa hanno fatto al fine di lasciare il pubblico ” confuso / non-informato “, hanno  ” degradato / declassato” Plutone dall’essere un pianeta, il 13 settembre 2006 , dopo i risultati scientifici della missione spaziale Shuttle di luglio 2006 sono stati confermati, con la motivazione che potevano cambiare i loro dati del 2005 su un 10° pianeta , per essere poi riconosciuto come facente parte del nostro sistema solare un 9° pianeta (#)-la distinzione è che se questo nuovo pianeta viene chiamato 10°, i toni biblici e mitologici del pubblico diventerebbero impossibile da controllare.


il 10° pianeta conosciuto nel corso della storia come Nibiru, Assenzio, Tiamat, Planet X

C’è anche da notare dalle informazioni di Albright e del Capitano Nowak , utilizzate da ADF nella presente relazione, sono stati i calcoli della NASA che hanno fornito e mostrato che Giove sarebbe stato sotto una crescente ” aggressione / attacco ” da parte di questo nuovo pianeta, è stato confermato nel 1994 quando la cometa Shoemaker-Levy 9 lo ha colpito, e anche altri attacchi si sono verificati nel 2009 , e nel 2012 , e proprio la settimana scorsa nel 2016 – tutti loro danno ” credito / peso ” agli avvisi del Capitano Nowak del 2007 dati a  scienziati di ADF che ” Giove sarebbe il primo a passare “.

Quanto a da dove, questo misterioso nuovo pianeta, viene  (ed è solo il 3° ” vero pianeta ” scoperto fin dai tempi antichi ), gli scienziati di ADF dicono in questo rapporto, dal centro della nostra Via Latteaed è su un percorso orbitale verso di noi di quasi 5 miliardi di anni.

Le prove a sostegno di questa affermazione di ADF, continua il rapporto, è stata confermata lo scorso novembre (2015) quando la NASA ” dimostra ” che appare nei loro telescopi, a quasi 5 miliardi di anni nel passato, tra cui nel Nuclear Spectroscopic Telescope Array  ( NuSTAR ), ed ha osservato l’impossibile che non era mai accaduto prima di allora, un enorme oggetto espulso dal buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia ha così tanta energia che scienziati della NASA possono paragonare solo l’energia totale che viene emessa da tuta la galassia .


JPL, NASA immagine del telescopio di oggetto misterioso espulso dal buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea

L’età della nostra Terra viene generalmente accettato essere 4,54 miliardi di anni, con un margine di errore di 50 milioni di anni , dice il rapporto, questo oggetto misterioso espulso dal centro della nostra galassia potrebbe benissimo ora entrare nel nostro sistema solare , ma è anche probabile che sia il nuovo pianeta di cui Caltech ha recentemente annunciato la scoperta.

Ma non tutta la scienza a detta degli scienziati ADF fanno di questo una sorprendente supposizione, ma piuttosto anche antichi miti, soprattutto perché questo misterioso nuovo pianeta ha avuto origine dal buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia a Sagittarius A * in prossimità delle costellazioni del Sagittario e dello Scorpione .

A differenza degli scienziati occidentali che scartano l’antica conoscenza del nostro mondo, gli scienziati russi esaminano questi antichi miti per trovare, se è il caso, le loro connessioni con le moderne scoperteche in questo caso particolare, come nei dettagli del report, li porta a più antiche storie del nostro mondo per quanto riguarda la costellazione del Sagittario-che i babilonesi identificano come il dio Nergal , una strana creatura simile al centauro che sferra una freccia da un arco ritratta da inni e miti come un dio della guerra e peste e la divinità che presiede inferi e di cui la Bibbia ebraica ci ha messo in guardia .

E nella sua conclusione piuttosto spaventosa, gli scienziati ADF notano che nella epica creazione più antica del mondo, la babilonese Enûma Eliš (Elish), il più familiare Libro della Genesi si basa, sia sulla Terra che sul suo ” distruttore ” (la nuova scoperta del pianeta creduto espulso dal buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia) ” nascono “, allo stesso tempo, e si incontreranno negli ultimi giorni in cui il giudizio finale arriverà, e come la maggior parte ampiamente conosciuta dal libro della Rivelazione della Bibbia che avverte :

” 10 E il terzo angelo suonò la sua tromba. E cadde dal cielo una grande stella ardente come una lampada, e cadde su un terzo dei fiumi e sulle fonti delle acque.

11 E il nome della stella è Assenzio. E un terzo delle acque si mutò in assenzio e molti degli uomini morirono a causa delle acque, perché queste erano state rese amare.

12 E il quarto angelo suonò la sua tromba. E fu colpito un terzo del sole e un terzo della luna e un terzo delle stelle, affinché un terzo d’essi si oscurasse e il giorno non si illuminasse per un terzo, e similmente la notte.. “

Note di SD

#) L’oggetto, che i ricercatori hanno soprannominato Planet Nine, ha una massa di circa 10 volte quella della Terra e orbita circa 20 volte più lontano dal Sole, in media, di quanto non faccia  Nettuno (che orbita intorno al Sole ad una distanza media di 2,8 miliardi di miglia). In realtà, ci vorrebbero per questo nuovo pianeta tra i 10.000 e i 20.000 anni per fare una orbita completa intorno al sole. –  http://www.caltech.edu/news/caltech-researchers-find-evidence-real-ninth-planet-49523#sthash.y8nM0Lcd.dpuf

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’icona di Hollywood  Robert De Niro si schiera con Trump Dopo che la CIA  uccide il giornalista investigativo Esperto di autismo

Sorcha Faal
http://sadefenza.blogspot.it/2017/02/licona-di-hollywood-robert-de-niro-si.html

Robert F. Kennedy Jr. (al centro) e Robert De Niro (a destra) offrono $ 100.000 a chiunque possa fornire la prova che i vaccini sono sicuri. (World Project Mercury)

 

Un sorprendente Relazione del Ministero della Sanità ( MoH ) … afferma che il riconosciuto e  ” più grande attore” Robert De Niro , si è” infuriato / arrabiato ” dopo che il 23 gennaio è sorto il sospetto di omicidio per mano  della Central Intelligence Agency ( CIA )  del  grande giornalista investigatore sull’autismo  Dan Olmsted , questa icona di Hollywood si p schierato al fianco del presidente Donald Trump, ieri, e si è unito alla scelta di Trump di impostare una nuova ” Commissione per la sicurezza dei vaccini” , Robert F. Kennedy Jr. ,  offre $ 100.000 a chiunque possa dimostrare la sicurezza dei vaccini .

Secondo questo rapporto (e come abbiamo riportato in precedenza ), appena due settimane prima del giuramento, il Presidente eletto Trump ha sconvolto l’intero media mainstream  degli Stati Uniti con un assalto diretto sul collegamento della congiura vaccino-autismo con la nomina di Robert F. Kennedy Jr. [il figlio e nipote dei leader americani assassinati il senatore Robert F. Kennedy Sr. e il presidente John F. Kennedy] a diventare il presidente del Golden Vaccine Safety Task force – di cui  (Kennedy) era già stato oltraggiato da questi media di propaganda delle elite dopo la pubblicazione di un manifesto intitolato MERCURY & VACCINES che collega i vaccini per l’infanzia con l’autismo.

Dopo il giuramento ufficiale,  Robert F. Kennedy Jr. aveva programmato un incontro per il 24 gennaio alla Casa Bianca, dove aveva intenzione di introdurre  Dan Olmsted   al Presidente Trump , che da reporter in vestigativo della United Press International ( UPI ) ha denunciato pubblicamenteil massiccio insabbiamento della US Army sull’inventato farmaco antimalaria  Lariam che ha, letteralmente, fatto  ” perdere la mente agli  utilizzatori” per trasformarsi in un devastante omicidio.

A seguito della denuncia di Dan Olmsted  dell’enorme copertura fatta dall’esercito degli Stati Uniti del farmaco ” assassino ” per la malaria Lariam,  questo giornalista investigativo dell’UPI che ha poi utilizzato, le sue conoscenze nel campo dei farmaci per denunciare  la misteriosa ascesa di una nuova malattia infantile del 20° secolo chiamata autismo, e che nel suo articolo ha scritto :

Dove sono gli autistici tra gli Amish? qui nella contea di Lancaster, Cuore del paese della Pennsylvania olandese, ci dovrebbero essere ben più di 100 casi con una qualche forma di disturbo.
Sono venuto qui a trovarli, ma finora la mia missione è fallita, e in pochissimi fanno poche domande molto interessanti e alcuni punti di vista sull’autismo.
Il consenso scientifico tradizionale dice che l’autismo è una malattia genetica complessa, uno che è in giro da millenni più o meno con la stessa diffusione. Che la prevalenza è ormai considerato 1 ogni 166 bambini nati negli Stati Uniti.
Applicando tale modello nella contea di Lancaster, Ci dovrebbero essere più di 130 uomini Amish, donne e bambini  con lo spettro di questo disturbo autistico.
Ben oltre 100, in termini grezzi.
In genere, la metà avrebbe portato delle varianti più lievi come il Disturbo di Asperger o preso avuto un qualche disturbo pervasivo dello sviluppo, non altrimenti specificato – in breve PDD-NOS .
Quindi cerchiamo di far diminuire il nostro calcolo, anche se “mite” è un termine relativo quando si tratta di autismo.
Ciò significa che almeno 50 persone Amish di tutte le età che  vivono nella contea di  Lancaster devono manifestare la completa-sindrome di autismo, il “classico autismo” descritto nel 1943 dallo psichiatra infantile Leo Kanner alla Johns Hopkins University.
Il disturbo completo-sindrome è difficile da evitare, caratterizzato nello “sviluppo marcatamente anormale o nella compromissione dell’interazione sociale e della comunicazione in un repertorio marcatamente ristretto di attività e interessi“, secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali.
Perché preoccuparsi di cercarli tra gli Amish? Perché potrebbero contenere indizi per la causa sull’autismo
. “

Importante notare negli articoli del ricercatore Dan Olmsted di  UPI  sull’autismo, dice il rapporto, è che sono alcuni dei più temuti negli Stati Uniti- tanto che l’ex premio Emmy vinto dal  giornalista-produttore, Sharyl Attkisson della CBS New , con il quale Olmsted aveva lavorato in un programma televisivo di denuncia sulla copertura dell’esercito USA per il  Lariam , lo ha personalmente archiviato -e quando Attkisson chiese ai funzionari dei Centers for Disease Control ( CDC ) sulla mancanza di autismo tra i vaccinati Amish, affermarono scandalosamente che è dovuto al fatto che , questi agricoltori religiosi , non usano l’elettricità .

Gli articoli investigativi di Dan Olmsted pubblicati da UPI sull’autismo, sono così temuti , che Sharyl Attkisson ha dovuto archiviarli  su un server fuori dagli USA nel regno dell’isola di Tonga e archiviati sotto il primo livello di codice di dominio del paese .to  visto che  i motori di ricerca negli Stati Uniti sono programmati per eliminarli se trovati su siti web  .com o .org .

Non solo temevano entrambi gli articoli di Dan Olmsted sull’autismo, continua il rapporto, ma, anche, la sua stessa persona, come evidenziato da poche settimane prima della sua morte, ha iniziato a ricevere avvertimenti anonimi che minacciano la sua vita se avesse avuto il coraggio di incontrare il presidente Trump-subito dopo è seguita la misteriosa morte del ex-marito di sua sorella -e il giorno prima di incontrare Trump (come se sapesse ciò che stava per accadere) ha cripticamente scritto il suo proprio messaggio di morte, farla finita con queste parole :

“Un PS per il 2017: Se dici quello che pensi e mantieni la tua posizione e dite bene, come il mio pediatra e molti di voi che leggete AOA ogni settimana, potrà accadere che anche il presidente degli Stati Uniti arriverà ad essere concorde con voi “.

Purtroppo, però, scrive il rapporto nel triste documento, il giorno prima della riunione che fossero presentate le prove,  al presidente Trump,  del collegamento tra vaccino-autismo da Dan Olmsted  , è stato trovato morto nella sua casa di Falls Church, in Virginia, – i funzionari dichiarano che la sua morte dipende da ” cause naturali “, senza fare nessuna autopsia, hanno poi cremato il suo corpo entro 7 ore, e non una sola testata giornalistica dei media mainstream americani si sono preoccupati di scrivere una sola riga sulla sua straordinaria carriera al servizio del genere umano e delle migliaia di vite che ha salvato.


Dan Olmsted , ” Possa il Signore concederti la pace in cielo, cosa che ti ha negato questo mondo .”

Questo rapporto si conclude con un addendum del Servizi Segreto  Estero (SVR) che ” suggerisce / allude ” che la morte di Dan Olmstead è direttamente legata alla CIA a causa del legame tra questa agenzia di spionaggio alle aziende di Big Pharma su cui il giornalista stava indagando prima della sua morte, al fine di dimostrare che l’autismo era solo la ” punta dell’iceberg ” di una cospirazione di massa per controllare la mente delle persone, e i corpi, con farmaci al fine di mantenerli docili, o come il farmaco Lariam ha fatto, rendoli assassini .

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

TED MALLOCH: IL PUNTO DI VISTA AMERICANO SULL’INTEGRAZIONE EUROPEA

 

Su TheParliamentMagazine, pubblicazione che offre una rassegna di notizie, opinioni e commenti sulla politica europea,  un lungo intervento di Ted Malloch, in cui il prossimo probabile ambasciatore USA a Bruxelles espone in maniera ampia la posizione dell’amministrazione Trump nei confronti della UE in campo commerciale, militare e di politica estera.  Malloch dichiara chiaramente che gli USA non sono più interessati all’integrazione europea nella sua forma attuale di entità sovranazionale, considerata lesiva degli interessi americani, in primo luogo a cause delle tendenze deflattive dell’eurozona che minacciano l’economia mondiale. 

 

di Ted Malloch, 14 febbraio 2017

Traduzione di Margherita Russo

Esclusivo: la nuova amministrazione del Presidente Trump dice chiaramente che l’America non è più interessata all’idea integrazionista di un”’unione sempre più stretta’ tra i paesi dell’UE. Così scrive Ted Malloch, designato come favorito per il posto di ambasciatore USA presso l’UE.

Il punto di vista prevalente sull’integrazione europea che ha predominato dal 1945 fino al 1990 negli Stati Uniti è considerevolmente mutato dopo la Guerra Fredda. Oggi è in procinto di cambiare ancora una volta – non a caso con l’avvento di Trump alla Casa Bianca.

Che il progetto di integrazione europea sia un disastro dovrebbe ormai essere cosa nota a tutti. Una cosa del genere non avrebbe mai trovato l’avvallo né di Churchill né di Roosevelt . L’Unione europea è ormai un organismo anti-democratico, intasato dalla burocrazia e da un dilagante anti-americanismo.

Considerati i vitali interessi americani in Europa in campo commerciale, militare, culturale e di politica estera, una buona relazione con l’Europa resta di primaria importanza per gli USA. Resta però da vedere come.

L’amministrazione Trump ha spiegato fermamente ed a chiare lettere che l’America non è più interessata all’integrazione europea nelle sue modalità correnti. Di fatto, potrebbe anche decidere di appoggiare un’inversione rispetto alla sempre più accelerata traiettoria verso un modello socialista e protezionista di Stati Uniti d’Europa.

Questa tendenza va considerata per quello che è. È deleteria per gli affari, gli investimenti e la sicurezza americani, e finisce col tradursi in una regolamentazione eccessiva, una bassa crescita, alti livelli di disoccupazione e di rigidità strutturale. Gli USA dovrebbero quindi certamente favorire gli scambi bilaterali con l’Europa, ma affermare nel contempo fermamente la loro opposizione ad un’Europa federale, ed opporre un secco No ad un governo unico europeo.

Questo potrebbe essere il momento di rivedere le premesse di base degli USA nei riguardi dell’Europa. Ciò potrebbe significare per l’America un ridimensionamento di tutto il suo rapporto complessivo con l’Europa, in particolare per quanto concerne la sua futura unione o disunione.

Per molto tempo, a partire da Dulles, il Dipartimento di Stato è stato dell’avviso che la strada migliore per assicurare la pace in Europa fosse di unificarla. Al centro di questo ragionamento vi era la relazione Francia-Germania. Oggi, però, la questione è, che tipo di Europa, e che tipo di unione dobbiamo auspicare?

Cosa servirebbe meglio l’interesse nazionale americano in un’ottica di lungo periodo? Esiste una necessaria equivalenza tra quello che una volta si chiamava Comunità Economica Europea e l'[attuale] evoluzione verso un governo unico europeo?

È sensato perseguire questa politica dopo il trattato di Maastricht del 1992 e quelli successivi? Oppure esistono errori di fondo in una tale logica integrazionistica, come spiegato da personaggi come Lord Dahrendorf e molti altri ancora? Non sarebbe meglio ridefinire radicalmente l’Unione europea?

Noi americani dobbiamo inoltre realisticamente chiederci: quali sono i pericoli del fallimento dell’UE? Queste sono le questioni da considerare, alla luce delle ampie ramificazioni delle loro conseguenze e sequenzialità. Nessuno qui auspica il fallimento dell’Europa o la sua sparizione.

USA e UK, di questo ne siamo coscienti, sono diversi dal resto dell’Europa: noi crediamo nella democrazia e nella trasparenza, mentre l’UE è intrinsecamente anti-democratica ed opaca. È opportuno per l’America continuare a promuovere un modello di Europa così sbagliato, così alieno alle nostre tradizioni? Un tale atteggiamento non è forse contrario all’interesse americano? Sicuramente non rispecchia la volontà espressa da Trump di porre l’America prima di tutto.

Dovremmo tenere bene a mente che l’America ha forti legami storici di lunga data con l’Europa; che le nostre parentele ed affinità sono molto radicate. Nonostante il nostro generoso contributo allo sviluppo post-bellico ed alla democrazia in Europa, per non parlare dell’onerosa difesa militare, l’anti-americanismo è oggi preponderante in Europa. Perché?

Perché tanta ingratitudine da parte degli Europei e delle loro istituzioni? La risposta risiede nel risentimento europeo verso la potenza americana. Credetemi, l’anti-americanismo in Europa non è un’idea astratta, né è limitata ai ‘soliti noti’ di sinistra. Pervade tutta la cultura ed il processo decisionale dell’Unione europea.

L’UE utilizza anche il pretesto delle regole antitrust per implementare politiche industriali anti-americane. E non parlo solo di Microsoft. La lista delle aziende colpite è già lunga e si allunga sempre più. La Commissione europea intende disciplinare qualsiasi caso che coinvolga grandi imprese straniere che possano minacciare o compromettere gli interessi economici dell’UE.

Non si tratta di forme velate di protezionismo né di vaghe barriere non-commerciali; è molto di più, e molto più trasparente. Questa mentalità, ed in particolare la politica agricola comune europea, stravolge inoltre l’economia mondiale e qualsiasi principio di equo commercio. L’UE predilige sussidi a favore degli agricoltori europei piuttosto che aiuti o maggiori scambi con gli USA ed i paesi in via di sviluppo.

Sapevate, ad esempio, che ogni mucca riceve in media €862 l’anno in sussidi UE?

Gli interessi americani sono ulteriormente minati dalle molteplici contraddizioni interne intrinseche all’UE – sociali, economiche e politiche, che pregiudicano i valori ed i fini degli USA.

Fra queste [contraddizioni], l’Euro, una moneta sbagliata, è di gran lunga la più grave. L’Euro offre scarse protezioni contro gli shock economici e si affida a trasferimenti fiscali a livello dell’Unione per appianare gli squilibri economici, che sono numerosi. Queste non sono che mezze misure per le economie che compongono l’UE.

Per di più, come dimostrato dall’ex capo economista della Banca Mondiale Joseph Stieglitz, (si veda: The Euro and Its Threat to Europe), [l’Euro] ha spostato l’ago della bilancia a favore della Germania. L’avanzo delle partite correnti della Germania ammonta pesantemente all’otto percento del PIL, imponendo una tendenza deflattiva su tutta l’Eurozona.

L’incongruenza di base della filosofia neo-funzionalista su cui si fonda l’UE sta nella premessa che l’integrazione politica si può raggiungere tramite l’integrazione economica. Una premessa profondamente sbagliata, aggravata ulteriormente dal ritmo forzato di tale integrazione.

La cura per la catastrofe europea è un’autentica democrazia – un governo del popolo e non di burocrati non eletti travestiti da esperti. I commissari europei non sono eletti e non devono rendere conto a nessun parlamento Queste élite globaliste con le loro annesse sovrastrutture sono distaccate dal popolo e dunque totalmente anti-europee.

La Nato è innegabilmente stata fulcro e pilastro dell’alleanza USA-Europa per la difesa, la sicurezza e la politica internazionale. Tuttavia, dopo l’accordo di St. Malo del 1998, l’Europa ha iniziato a voltare le spalle all’America e alla Nato, attuando una politica di difesa autonoma in competizione con la Nato e gli USA.

La difesa UE è ormai, a tutti gli effetti, al di fuori del contesto Nato. Gli Europei preferirebbero avere una loro forza militare – possibilmente meno dispendiosa. La condivisione dei costi è sempre stato un problema per gli europei, che, ad eccezione di cinque paesi, rifiutano di pagare il due percento del PIL come da accordi. Chiaramente stanno approfittando della generosità americana.

L’UE inoltre opera apertamente contro gli interessi americani all’estero – in Medio Oriente, Israele, Iran, nel campo dell’energia, a Cuba, all’ONU, e potrei andare avanti ancora a lungo. Finora l’America ha fatto finta di non vedere e si è voltata dall’altra parte. Ma adesso non più. Il presidente Trump ha preso la situazione sotto controllo – e sotto osservazione.

L’America in questi primi giorni dell’amministrazione Trump deve riesaminare la sua politica storica verso l’integrazione europea nell’ottica di mettere in primo piano l’America. Le politiche attuali non possono continuare poiché le premesse sono sbagliate ed i risultati infruttuosi.

L’Alleanza Translantica dovrà senza dubbio continuare. Ottime relazioni tra Europa ed America sono certamente fondamentali. Ma l’integrazione europea non è affatto nell’interesse dell’America.

Se i governi europei sostengono di condividere i valori di democrazia e libertà, che li si metta alla prova. Sottopongano la UE a referendum in tutti i paesi membri. È giunto il momento di guardare realisticamente e con sano scetticismo all’Unione europea, alla sua agenda neanche poi così tanto segreta di ‘unione sempre più stretta’.

La Brexit ci fornisce un’opportunità per fermarci e riconoscere che l’UE è in realtà un entità debole e in pieno peggioramento. Qualora se ne creino le condizioni, potrebbe addirittura sfaldarsi del tutto. Gli USA devono quindi rafforzare le strette relazioni già esistenti con ciascuno degli stati europei – alcuni dei quali non fanno neanche parte del tutto o in parte dell’UE. L’America non è anti-Europa.

Badate bene: l’architettura globale è in evoluzione, e si sta muovendo in direzione di una maggior fiducia negli stati nazionali sovrani piuttosto che in blocchi integrati o entità sovranazionali.

Nella visione di Trump, il futuro sarà molto diverso dal passato. Di conseguenza, anche i nostri rapporti con l’Europa dovranno cambiare. In Between Kin and Cosmopolis, il teologo politico di Oxford Nigel Biggar dà una descrizione dell’etica della nazione. È lì che l’Europa dovrebbe cercare le sue risposte – non in un progetto di ulteriore integrazione. Il dialogo degli USA con l’Europa è cambiato.

Informazioni sull’autore

Theodore (Ted) Roosevelt Malloch insegna alla Henley Business School ed è stato Senior Fellow presso la Oxford University. È il candidato più quotato ad ambasciatore USA presso l’UE.

http://vocidallestero.it/2017/02/28/ted-malloch-il-punto-di-vista-americano-sullintegrazione-europea/

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

TELEGRAPH: L’OLANDA LANCIA UN’INCHIESTA PARLAMENTARE SULL’EURO

L’Olanda si prepara al voto mentre al suo interno cresce l’ondata euro-scettica e “populista”: Geert Wilders, leader del Partito delle Libertà che ha promesso di tenere un referendum sull’adesione all’eurozona, è dato in testa nei sondaggi. Il Parlamento corre ai ripari e nel tentativo di intercettare il malumore verso l’allentamento monetario della BCE, che sta mettendo in ginocchio i fondi pensione dei paesi “core”, istituisce un’inchiesta parlamentare sull’euro che vagli vantaggi e svantaggi di ogni scenario, compresa l’uscita dalla moneta unica. Dal  Telegraph.

 

di Peter Foster, 25 febbraio 2017

Nel bel mezzo di un’ondata montante di scetticismo sulla moneta unica, l’Olanda è in procinto di avviare un’inchiesta parlamentare sul suo futuro rapporto con l’euro.

Secondo quanto riportato dai deputati dell’opposizione, i politici olandesi hanno votato all’unanimità per l’inchiesta, che esaminerà tutte le opzioni sull’euro, inclusa la possibilità di uscire dalla moneta unica e, in caso affermativo, con quali modalità.

La decisione di commissionare l’indagine al Consiglio di Stato, organo di consulenza legale del governo olandese, riflette la crescente ondata di euro-scetticismo in Europa, dove i partiti populisti sperano di piazzarsi bene nelle elezioni di quest’anno, anche nei paesi centrali della zona euro, Francia e Germania.

Con l’inchiesta si richiede al Consiglio di esaminare tutte le “opzioni politiche e istituzionali” per il futuro dell’euro, elencandone i vantaggi e gli svantaggi, senza escludere e anzi prevedendo anche l’uscita.

Pieter Omtzigt, il deputato euroscettico del partito di opposizione dei Cristiano Democratici che ha presentato la mozione parlamentare per l’indagine sull’euro, è una tra le sempre più numerose voci dei paesi creditori del nord che attaccano le politiche monetarie della Banca Centrale Europea.

L’inchiesta è stata sollecitata dalla preoccupazione per i tassi di interesse ultra-bassi che stanno danneggiando i risparmiatori olandesi, in particolare i pensionati.

In una relazione dell’anno scorso al Parlamento olandese sul programma di allentamento quantitativo della BCE, Omtzigt ha stimato che la politica di acquisto titoli e di bassi tassi di interesse hanno causato ai fondi pensione olandesi una perdita effettiva di 100 miliardi di euro, grazie ai trasferimenti di ricchezza dalle nazioni risparmiatrici a quelle debitrici della zona euro.

Se necessario dobbiamo anche essere pronti ad andare alla Corte di Lussemburgo e citare in giudizio la Banca Centrale Europea“, ha detto Omtzigt al Telegraph.

La relazione dovrebbe essere pronta nel giro di pochi mesi. Dovrebbe quindi portare ad un dibattito parlamentare, perché una cosa è chiara: la zona euro non è stata ancora messa a posto“.

La mossa potrebbe anche essere vista come un tentativo di rubare la scena dell’euroscetticismo a Geert Wilders, il candidato di estrema destra e arci-euroscettico  in testa ai sondaggi,  in vista delle elezioni parlamentari del mese prossimo.

Wilders, il cui Partito per la Libertà dopo le elezioni potrebbe diventare il maggior partito del Parlamento olandese, durante la sua campagna elettorale ha promesso un referendum sull’adesione all’euro – una mossa a cui si è opposto Mark Rutte, il Primo Ministro olandese, e gli altri partiti tradizionali.

Anche se la maggior parte degli elettori olandesi attualmente sostiene che preferisce tenersi l’euro, ci sono crescenti preoccupazioni – riprese dai partiti populisti in Francia, Italia e Germania – sul fatto che la moneta unica stia causando pericolosi squilibri nell’economia europea.

Nei paesi del sud, tra cui l’Italia e la Grecia, che è ancora in attesa di un accordo sulla prossima tranche dei fondi di salvataggio,  l’euro è accusato di gonfiare bolle, peggiorare l’austerità e prolungare la disoccupazione.

Ci si attende che Wilders guadagni molti voti, anche se non abbastanza per arrivare alla maggioranza assoluta o per guidare una coalizione, dopo che tutti i partiti tradizionali hanno escluso di formare un governo con lui.

L’esito più probabile del voto del 15 marzo è quindi una nuova coalizione centrista che comprenderà alcuni partiti, come i Cristiano Democratici di Omtzigt, che hanno espresso esplicitamente la loro opposizione all’attuale politica della BCE.

 

http://vocidallestero.it/2017/02/26/telegraph-lolanda-lancia-uninchiesta-parlamentare-sulleuro/

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il Manifesto della contro-rivoluzione globale

 

«Insieme la Pax Britannica e la Pax Americana hanno fornito le basi dell’attuale mondo globalizzato. Eppure oggi entrambi i membri fondatori dell’Occidente stanno allontanandosi dall’ordine che hanno contribuito a stabilire e a mantenere con un notevole dispendio di sangue e di denaro», attraverso la Brexit e il protezionismo di Trump. Inizia in questo modo un articolo di Charles Kupchan sulla Stampa del 15 febbraio nella quale lamenta la fine di tale ordine e indica prospettive.

 

Tale allontanamento è avvenuto perché la politica «non ha fatto abbastanza per gestire la globalizzazione e garantire che i suoi benefici fossero condivisi più ampiamente nelle nostre società». Da qui la spinta rivoluzionaria, o populista come la chiama il professore della Georgetown University, nata quindi da motivi reali e fondati, ma errati perché il populismo non risponderebbe al bisogno di equità e benessere diffuso.

 

Invece la globalizzazione va gestita immettendo dei correttivi. E conclude proponendo tre “urgenze”: «In primo luogo, i centristi di tutte le convinzioni politiche devono unirsi per offrire un nuovo patto sociale che rappresenti un’alternativa credibile alle false promesse economiche dei populisti».

 

In secondo luogo, continua, «mentre gli Stati Uniti e le altre democrazie occidentali sono scosse dalle forze populiste, gli effetti moderatori dei contrappesi istituzionali saranno di importanza cruciale. Il sistema legislativo, i tribunali, i media, l’opinione pubblica e l’attivismo – rappresentano tutti un freno all’autorità esecutiva e devono essere pienamente adoperati».

 

In terzo luogo l’Unione europea deve «tenere la posizione» e «difendere l’ordine liberale internazionale» durante la «latitanza» del blocco anglo-americano. «Almeno per ora, la leadership europea è la migliore speranza per l’internazionalismo liberale». I neretti nei virgolettati sono nostri.

 

Nota a margine. Kupchan non è solo un professore: è membro del Council on Foreign Relations ed stato assistente speciale per la Sicurezza nazionale di Obama negli ultimi tre anni.

 

Quindi, nelle intenzioni, quello pubblicato è una sorta di Manifesto, non marxista stavolta ma dell’internazionale liberaleUn’internazionale liberale chiamata a far fronte alle forze che contrastano la globalizzazione usando tutti gli strumenti possibili.

 

Forse da interpretare l’accenno alla supplenza dell’Unione europea in difesa dell’ordine liberale costituito, ma l’allusione all’impiego della forza appare alquanto esplicito. Evidentemente per l’uomo della Sicurezza il mondo ha ancora bisogno di un Gendarme.

 

Al di là del particolare, si tratta di un manifesto che indica l’urgenza di una contro-rivoluzione globale. 

 

Al professore va riconosciuto il merito di essersi posto il problema degli squilibri portati dalla globalizzazione. E di aver riconosciuto la necessità di inserire correttivi, cosa che molti membri della sua internazionale negano. 

 

Però tali correttivi non devono essere rinvenuti all’interno di una dialettica tra opposti (opposte prospettive, opposte forze). Le forze che si oppongono alla globalizzazione nel Manifesto rappresentano solo soggetti da assecondare in qualcosa, persuadere, contrastare in tutti i modi e con tutta la Forza.

 

I correttivi possono solo essere elargiti, o «offerti», come si legge: non sono oggetto di negoziazione. Insomma un Manifesto che suona anche come una dichiarazione di guerra, una guerra globale.

http://piccolenote.ilgiornale.it/31315/manifesto-della-rivoluzione-globale

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Perché gli USA hanno utilizzato armi all’uranio impoverito in Siria?

Perché gli USA hanno utilizzato armi all’uranio impoverito in Siria?

La recente conferma da parte degli Stati Uniti di aver utilizzato munizioni all’uranio impoverito in due attacchi in Siria alla fine del 2015 pone una serie di domande inquietanti.

In primo luogo, perché è stato utilizzato l’uranio impoverito? È già stato usato in precedenza? Verrà utilizzato di nuovo?

In secondo luogo, e non meno importante, che cosa verrà fatto dopo al fine di mitigare i rischi ambientali o per la salute che i siti contaminati possono rappresentare?

Un’indagine congiunta di Airwars e Foreign Policy[in Inglese] pubblicata all’inizio di questa settimana, ha finalmente confermato che gli Stati Uniti hanno usato uranio impoverito in Siria, e che in entrambi i casi gli obiettivi sono stati grandi convogli di autocisterne.

Secondo il rapporto di Airwars, il portavoce del CENTCOM, Maggiore Josh Jacques ha detto che “5.265 colpi perforanti calibro 30mm contenenti uranio impoverito (DU) sono stati sparati da velivoli ad ala fissa A-10 dell’Aeronautica il 16 e il 22 novembre 2015, distruggendo circa 350 veicoli nel deserto orientale del paese”.

L’ammissione è importante perché nei primi mesi del 2015 gli Stati Uniti avevano assicurato ai giornalisti non avevano e non avrebbero utilizzato [in Inglese] uranio impoverito in Siria. Nel mese di marzo 2015, il portavoce della Coalizione John Moore ha detto[in Inglese] che “gli aerei americani e della Coalizione non hanno usato e non useranno munizioni all’uranio impoverito in Iraq o in Siria durante l’Operazione Inherent Resolve”.

Più tardi quel mese, un rappresentante del Pentagono ha detto a War is Boring [in Inglese] che gli A-10 dispiegati nella regione non avrebbero avuto accesso alle munizioni perforanti contenenti uranio impoverito perché lo Stato Islamico non possedeva i carri armati che sono stati progettati per penetrare.

A seguito di una soffiata dell’anno scorso del membro dell’ICBUW Nuclear Resister, Sam Oakford di Airwars, che ha indagato sia sull’ultima storia che sulle rivelazioni pubblicate lo scorso ottobre, ha avvicinato lo U.S. Central Command (CENTCOM) per avere conferme. Il CENTCOM e la U.S. Air Force prima hanno negato di aver sparato uranio impoverito e poi hanno offerto diversi resoconti di ciò che è accaduto, prima di ammettere finalmente di aver utilizzato uranio impoverito.

Uranio impoverito… probabilmente inutile per le autocisterne!

Le munizioni calibro 30mm all’uranio impoverito utilizzate in entrambi gli incidenti sono state sparate da aerei A-10, una piattaforma nota per il fatto che il pilota, una volta in volo, non può scegliere tra le munizioni incendiarie ad alto potenziale esplosivo e quelle all’uranio impoverito. Gli A-10 sono stati attivi in operazioni contro lo Stato Islamico sulla Siria e l’Iraq dal 2014[in Inglese], anche se questa è la prima volta che l’uso dell’uranio impoverito è stato identificato nel conflitto.

L’ICBUW ha analizzato i possibili obiettivi coinvolti negli incidenti, ed era inizialmente perplesso dal fatto che sembravano essere delle autocisterne, piuttosto che dei veicoli blindati. Le controverse munizioni all’uranio impoverito dell’A-10 vengono giustificate e promosse sulla base del loro vantaggio percepito contro i veicoli corazzati.

Tuttavia, l’analisi del loro uso nei Balcani e in Iraq mostra chiaramente che se viene fatta la decisione politica od operativa di dispiegare l’aereo armato con il suo “mix da combattimento” standard di munizioni all’uranio impoverito ed incendiarie ad alto potenziale esplosivo, gli A-10 possono attaccare una gamma molto più ampia di bersagli[in Inglese]. Rendere i mix da combattimento disponibili per gli A-10 schierati in zone di conflitto attivo, anche se in ultima analisi non vengono utilizzati, è una pratica standard.

Nel caso della Siria, sembra che sia stato deciso, durante la pianificazione delle due operazioni contro i convogli di autocisterne, che fosse necessario l’uranio impoverito, per garantire quella che un portavoce del CENTCOM ha detto fosse una: “maggiore probabilità di distruggere gli obiettivi”.

Il primo attacco del 16 novembre avrebbe visto 1.490 colpi all’uranio impoverito utilizzati – pari a 432kg di uranio impoverito; il secondo, il 22 novembre, ha visto utilizzati 3.775 colpi – circa 1.095kg di uranio impoverito. Anche bombe, razzi e missili sono stati utilizzati nei due attacchi che, secondo il CENTCOM, hanno distrutto rispettivamente 116 e 283 autocisterne.

Lo stesso portavoce del CENTCOM ha poi spiegato al Washington Post [in Inglese] che: “Le forze americane hanno voluto garantire che i camion sarebbero stati resi completamente inutilizzabili”, e che i colpi all’uranio impoverito, piuttosto che quelli incendiari ad alto potenziale esplosivo, erano il modo migliore per raggiungere questo obiettivo. Anche se i colpi all’uranio impoverito avrebbero avuto senza dubbio l’effetto desiderato contro delle autocisterne è altamente discutibile che quelli incendiari ad alto potenziale esplosivo non avrebbe potuto raggiungere questo obiettivo.

Ironia della sorte, la General Dynamics, uno dei principali produttori della famiglia delle munizioni da 30mm dell’A-10 afferma[in Inglese] che la munizione incendiaria ad alto potenziale esplosivo: “Produce effetti esplosivi e incendiari per l’uso contro persone, camion, depositi di munizioni, e molti altri obiettivi”.

L’uranio impoverito può non ancora essere stato vietato – ma viene profondamente stigmatizzato

L’uso di armi all’uranio impoverito, anche se non esplicitamente vietato da un trattato, è stato profondamente stigmatizzato almeno dalla fine del secolo, se non prima.

Pertanto per i pianificatori militari, non si è trattato solo di un calcolo sull’efficacia o meno delle munizioni all’uranio impoverito degli A-10, ma anche una questione di percezione del pubblico internazionale, in particolare considerato essi che erano, e sono, parte di una coalizione di nazioni, molte delle quali hanno reso chiara la loro opposizione all’uso delle armi all’uranio impoverito in una serie di occasioni.

Per un conflitto così politicizzato come quello in Siria, sembra logico che nel calcolo degli USA debba anche essere presa in considerazione la percezione e il controllo del pubblico. La risposta dei media e del pubblico alle ultime rivelazioni sulla Siria indicano che questo potrebbe essere stato sottovalutato, così come la propaganda che la divulgazione di questi fatti fornirebbe all’ISIS e alla Russia e ai suoi mezzi di comunicazione.

In un comunicato[in Inglese] diffuso dall’agenzia di stampa TASS questa settimana, un portavoce del Ministero degli Esteri russo ha detto dell’uso recente e passato di uranio impoverito da parte degli Stati Uniti: “Nel bel mezzo della campagna di propaganda anti-siriana e anti-russa e nel contesto delle riuscite operazioni delle forze armate siriane con il supporto del gruppo aerospaziale russo contro i terroristi e i militanti ad Aleppo, tali fatti della storia recente vengono ignorati dai mass media occidentali”.

Il fatto che questa notizia sia stata data una settimana dopo che il fornitore di stato nucleare russo Rosatom ha annunciato[in Russo] che avrebbe rifornito di munizioni all’uranio impoverito il nuovo carro armato russo Armata, è un punto controverso.

Quanto alla questione se gli Stati Uniti intendano usare di nuovo uranio impoverito in Siria, o addirittura in Iraq – a dispetto della richiesta fatta da quest’ultimo nel 2014 per un bando globale di questo tipo di armi, sembra che il CENTCOM ora sia tornato alla posizione politica che aveva nei primi mesi del 2015, prima di promettere di non usare l’uranio impoverito, con il suo portavoce che si è rifiutato di “escludere” il suo utilizzo futuro.

Quei partner della coalizione che non approvano l’utilizzo dell’uranio impoverito, o che lo vedono come una facile vittoria propagandistica per l’ISIS e la Russia, dovrebbero usare la loro influenza sugli Stati Uniti per sollecitare alla moderazione. Nel frattempo il CENTCOM dovrebbe chiarire la sua politica sull’uso dell’uranio impoverito nelle operazioni, in particolare su se intende utilizzarlo sul territorio iracheno o limitare il suo uso in Siria.

Cosa accadrà ai siti contaminati?

Se come guida si prendono gli standard di gestione dei rifiuti radioattivi nazionali o internazionali, le raccomandazioni delle organizzazioni internazionali, o l’operato passato degli stati colpiti dalla contaminazione dell’uranio impoverito, l’opinione generale è che vadano attuate misure postbelliche per mitigare i rischi che la contaminazione può porre per la salute umana e per l’ambiente.

La prima priorità è quella di identificare i siti contaminati. Questo può essere difficile in condizioni normali, dato che la presenza di uranio impoverito di solito può essere verificato solo attraverso una ricognizione terrestre. Questo è stato spesso complicato dal fatto che gli utilizzatori di uranio impoverito, come gli Stati Uniti, sono stati storicamente riluttanti a condividere i dati degli attacchi e coordinarsi con le organizzazioni internazionali o le autorità nazionali.

Nel caso dei due attacchi siriani, il numero di veicoli distrutti, le riprese video e le loro posizioni di massima potrebbero rivelarsi sufficienti per geolocalizzare questi luoghi tramite le immagini satellitari prima di intraprendere qualsiasi indagine sul campo.

Una volta identificati, i siti devono essere contrassegnati e isolati. Per esempio, i militari serbi si sono dimostrati abili[in Inglese] nell’identificare, contrassegnare e recintare i siti degli attacchi degli A-10 nel conflitto del 1999. Per la Siria, le zone colpite rimangono sotto il controllo dell’ISIS al momento in cui scrivo, e date le circostanze sembra improbabile aspettarsi la loro marcatura e isolamento.

I rischi posti dall’uranio impoverito sono in genere specifici per la posizione, il suo uso sul territorio e i modi attraverso cui le persone possono essere esposte. Per i Balcani e l’Iraq, un numero limitato di siti colpiti dall’uranio impoverito è stato accertato da agenzie delle Nazioni Unite, come l’UNEP e l’AIEA, e hanno fornito raccomandazioni alle autorità nazionali in materia di successivo monitoraggio e sgombero.

E per quanto riguarda la prossima volta…?

L’esito del conflitto siriano influenzerà fortemente la probabilità dello svolgimento di una valutazione formale postbellica delle Nazioni Unite, finanziata dalla comunità internazionale; se Assad rimarrà al potere, una valutazione di questo tipo sembra estremamente improbabile.

Partendo dal presupposto che il governo siriano riprenda il controllo dall’ISIS dei siti colpiti, l’onere della bonifica cadrà su di esso. Anche se CENTCOM ha detto al Washington Post che: “i luoghi che sono stati colpiti nel novembre 2015 sono stati contrassegnati per una futura bonifica”, questa affermazione è priva di significato nel contesto dell’uranio impoverito, dove al momento non ci sono obblighi formali di condurre operazioni di bonifica sia per gli utenti che per gli stati colpiti.

Nel caso la Siria finisse con l’avere un regime filo-occidentale, forse un giorno ci potrebbe essere il supporto per alcuni programmi di bonifica; con ogni probabilità ci saranno solo alcune bonifiche superficiali dei frammenti di uranio impoverito nel contesto della rimozione di ordigni esplosivi residuati dalla guerra: non verrà fatto nulla per affrontare il problema dei terreni contaminati nei siti.

Nel caso la Siria finisse con l’avere un regime filo-russo, allora forse Mosca sarà all’altezza della sua opposizione pubblica alle munizioni all’uranio impoverito, e fornirà assistenza tecnica e finanziaria. Ma cosa resterà se e quando questo accadrà?

A giudicare da cosa è accaduto in Iraq, per allora i resti delle circa 400 autocisterne potrebbero essere stati già tagliati, trascinati via e riciclati[in Inglese] – esponendo i lavoratori al particolato di uranio impoverito in ogni fase del processo.

Qualcuno ha pensato ad un’autolimitazione?

Qualunque sia l’esito della guerra, la contaminazione da uranio impoverito ora è solo una delle tante forme[in Inglese] di danno ambientale e di residuati bellici tossici[in Inglese], causate o aggravate dal conflitto.

Quando la guerra finirà, è improbabile che l’ambiente sia una priorità per chiunque, siano essi donatori o nuove autorità, e saranno la comunità e l’ambiente della Siria a pagarne il costo. Sono urgentemente necessari degli obblighi per la gestione postbellica della contaminazione da uranio impoverita – ma finora non è un qualcosa che la comunità internazionale ha cercato di perseguire.

Ma non è solo una questione di obblighi di bonifica – è anche una questione di moderazione. Bisogna abbandonare l’uranio impoverito, dato che il vantaggio militare che offre è assolutamente inconsistente. È una cosa da fare quando le probabilità che i residui tossici delle munizioni all’uranio vengano mai affrontati in modo appropriato sono così remote.

*****

Articolo di Doug Weir pubblicato su Counterpunch il 23 febbraio 2017.

 

Vedi anche

Il cancro della guerra: Gli USA ammettono  di aver usato munizioni radioattive in Siria

http://sadefenza.blogspot.it/2017/02/il-cancro-della-guerra-gli-usa.html

http://sakeritalia.it/medio-oriente/siria/perche-gli-usa-hanno-utilizzato-armi-alluranio-impoverito-in-siria/

Traduzione in Italiano a cura di Raffaele Ucci per SakerItalia.

[Le note in questo formato sono del traduttore]

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Scoperti campi di torsione di Tesla sulle piramidi bosniache

bosnianpyramidofsun

Radio Sarajevo

Il Dr. Semir Osmanagic, lo scopritore delle piramidi bosniache racconta di aver fatto un altra affascinante scoperta che cambia non solo la storia del continente europeo, ma quello di tutto il pianeta. La scoperta di onde stazionarie di Tesla nella parte superiore della piramide bosniaca del Sole che si ritiene viaggino più veloce della velocità della luce, senza perdere potenza mentre attraversano i cosmici corpi dimostra l’esistenza di qualcosa denominato una rete cosmica o internet cosmico che consente una comunicazione intergalattica immediata in tutto l’universo, scrive il Dott Osmanagic.
fenomeni energetici registrati sopra la Piramide del Sole a Visoko danno una diversa visione delle piramide rispetto alle convenzionali spiegazioni dogmatiche. Le piramidi sono ripetitori di energia che inviano e ricevono informazioni attraverso il sole.

UN INTERNET COSMICO?
Per molti altri ricercatori, tra i quali il più importante è Nikola Tesla, le onde scalari, o onde stazionarie, creati nell’interazione dei campi di torsione viaggiano a velocità superiori a quella della luce. Si stima una velocità di 10 miliardi di volte più veloce di quella della luce. In tal modo, i campi di torsione possono muoversi attraverso qualsiasi altro corpo cosmico (pianeti, soli) senza spreco di energia. Questo significa che sono in grado di viaggiare a grande velocità, trasferire informazioni / energia e che non c’è alcuna perdita in qualità e in quantità di informazioni. (Fonte)
E’ come avere a due estremità due produttori (generatori) dell’energia che stanno mutuamente comunicando attraverso i Campi di Torsione di Tesla (Onde). Il trasferimento dati tra le due estremità è quasi istantaneo, anche tra due corpi distanti del Cosmo e le informazioni non perde la loro qualità durante il trasferimento. (Fonte)

La piramide è la più potente di tutte le forme geometriche in termini di energie. Se situata sopra un punto potente di energia, la piramide diventa un amplificatore di tale energia. Sotto la piramide bosniaca del Sole, ci sono piastre di ferro (che generano campi elettromagnetici) e un flusso di acqua sotterranea (che rilascia ioni negativi). Il sottostante flusso d’acqua sotterranea, crea l’energia elettrica insieme alle piastre di ferro presenti sopra. Inoltre, troviamo del magnetismo naturale, energia Orgone.

Questi fenomeni energetici possono essere misurati con i nostri strumenti scientifici.

Ma, come possiamo misurare i fenomeni energetici per i quali non abbiamo ancora sviluppato gli strumenti scientifici?

Sulla superficie della Piramide bosniaca del Sole, durante gli scavi archeologici, abbiamo trovato un sacco di cristalli di quarzo. Il cristallo è presente anche nei tunnel sotterranei e probabilmente sotto la piramide.

È noto che il cristallo di quarzo riceve e quindi amplifica l’energia. Le cavità e le gallerie sotterranee possono aumentare l’energia.
La disposizione a spirale dei sette livelli di gallerie all’interno delle piramidi porta all’accelerazione del movimento dell’energia ed amplifica la loro intensità. Il ricercatore finlandese Mika Virpiranta ha scoperto che 26 linee vulcaniche conducono verso la Piramide bosniaca del Sole. Se la piramide si trova sulla linea che collega due vulcani allora la struttura si trova su una linea vulcanica.

Nel caso delle piramidi bosniache, ben 15 delle 26 linee hanno tre, quattro o cinque vulcani posizionato nella stessa linea.

Questo fattore dimostra ancora una volta l’importanza della posizione delle piramidi a Visoko, perché i vulcani sono fonti di energia: lava, ferro, cristalli e minerali scrive il Dott Osmanagic.

Inoltre, se osserviamo le posizioni precise della serie di piramidi a Visoko (un triangolo equilatero tra la Piramide del Sole, della Luna, e del Drago, un altro triangolo tra la Piramide dell’Amore, quella della Terra e quella della struttura Fojnica) e osserviamo gli elementi di geometria sacra (“Fiore della vita, formula di Fibonacci), notiamo che l’intera area è stata progettata per creare un potente complesso di energia che chiamiamo la valle delle piramidi bosniache.

I confini originali sono qualcosa che probabilmente non conosceremo mai.

Inoltre, il flusso di energia utilizzata era molto più intenso in passato. Il nostro pianeta una volta era più forte e più sano, in qualche momento durante la fine dell’ultima era glaciale, circa 12.000 anni fa.
“Una quindicina di anni fa, ho scritto circa il ruolo degli antichi Maya come” cronometristi cosmici “nei libri e sulla civiltà il cui scopo era quello di armonizzare la frequenza del nostro pianeta con quella del Sole A quel tempo la mia ipotesi è stata presa dalla redazione di Wikipedia e utilizzata come “un argomento per screditarme” .- Dr. Osmanagic.
La mia ricerca e la tesi secondo cui le piramidi sarebbero state costruite in tutto il mondo, e che le piramidi più antichi sono anche le più grandi, ha portato a situazioni in cui gli egittologi hanno creato un muro di ostilità nei miei confronti.

La mia affermazione che la Piramide bosniaca del Sole è la più antica piramide in tutto il mondo ha portato ad una reazione del più influente egittologo sul pianeta: Zahi Hawass, che ha fatto molto per impedirmi di accedere ai principali canali televisivi scientifici di tutto il mondo.

La nostra prova che indica che la piramide più antica e meglio costruita sulla Terra può essere identificata con la Piramide del Sole e l’esistenza della più grande rete di tunnel preistorici ha portato a petizioni scritte inviate alla Associazione Archeologica europea contro la nostra ricerca .
Tuttavia, il tempo e gli argomenti scientifici confermano che avevamo ragione e che loro avevano torto, scrive il Dott Osmanagic.

Ma non solo sono libri di storia ad essere sbagliati, ciò che ci viene insegnato è sbagliato, o meglio, tutti i settori di base della conoscenza sono programmati male.

Il Dr. Osmanagic sostiene che i fisici, gli astronomi e i geologi insistono sul fatto che l’universo è stato creato a seguito del Big Bang e che oggi l’universo è in rapida espansione.

I biologi continuano a sostenere il darwinismo e dire che la vita nasce dalla materia inorganica, che l’evoluzione rende possibile lo sviluppo delle specie viventi e che l’uomo discende dalle scimmie.

Si sbagliano, sostiene il Dr. Osmanagic.

La vita ha avuto origine grazie ad un intervento sul nostro pianeta, le specie sulla Terra sono cambiate, nel lungo termine, in seguito ad esperimenti in cui l’evoluzione ha un ruolo minore, e l’homo sapiens è il risultato di ingegneria genetica.

E, naturalmente, non siamo la prima né la civiltà più avanzata nella storia del pianeta.

Fonte: radio Sarajevo

Tratto da: ascensionwithearth

Traduzione di ununiverso

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

ALLARME ROSSO: PURGA fascista di Google contro i siti pro-Trump come preludio a un grande false-flag o attentato?

DI MIKE ADAMS

naturalnews.com

In una escalation repressiva della libertà di parola degna di una Cina comunista, Google ha lanciato una PURGA per smantellare i siti web che appoggiano il presidente Trump.

Ieri, l’intero sito NaturalNews.com è stato cancellato da Google, attraverso la rimozione di oltre 140.000 pagine di contenuti che trattano di prevenzione di malattie, terapie nutrizionali, ricerche scientifiche sulla contaminazione ambientale e molto altro. La rete è in subbuglio per questa evidente violazione della libertà di espressione, dopo che la censura di Google denunciata da Natural News è diventata virale sui social, nelle interviste radio e negli articoli su tutti i media indipendenti.

NEW: Firma ADESSO la petizione alla Casa Bianca per bloccare questa scandalosa censura di Natural News, InfoWars ed altri editori e media indipendenti.

Natural News è stata presa di mira, probabilmente, perché non solo abbiamo pubblicamente previsto la vittoria del presidente Trump molto prima che si verificasse, ma abbiamo apertamente appoggiato le politiche di Trump atte a proteggere l’America, drenare la palude e ripristinare la Repubblica. (Siamo anche editori di Trump.news.)

Ora, sappiamo che la cancellazione del sito NaturalNews.com è solo la prima mossa di una vasta purga della libertà di parola da parte di Google per mettere a tacere le voci pro-Trump in tutta la rete. Dopo il mio annuncio di ieri che descriveva la scioccante censura di Natural News da parte di Google, sono stato contattato da diversi gestori di siti che affermano di essere stati messi offline anch’essi più o meno nello stesso momento.

Il grafico seguente tratto da IsMyWebsitePenalized.com [Il mio sito è penalizzato?, ndt] mostra che almeno 470 siti web sono stati penalizzati o bannati da Google nell’ultimo mese

 

Probabilmente molti di questi 470 siti meritavano di essere messi offline per codice maligno o infezioni da malware, tuttavia come rivela questo screenshot da Google Search Console, non sussistono problemi di sicurezza relativamente al sito Natural News:

Al contrario, Natural News è stato bannato attraverso una “decisione umana” che non ha alcuna giustificazione ed è stata emanata senza alcun preavviso né possibilità di appello. Di fatto, qualcuno di Google ha semplicemente deciso che non gli piacevano i contenuti di Natural News, ed ha premuto l’interruttore “memory hole” [buco della memoria, ndt[1]] sull’intero sito in un attimo, un po’ come quando hanno fatto detonare gli esplosivi ad alto potenziale per abbattere l’edificio 7, pensandoci bene.

Questo si aggiunge al sabotaggio economicocommesso contro InfoWars martedì, quando Adroll la piattaforma per la pubblicità di Google ha tolto la pubblicità a InfoWars senza preavviso, con un danno, riportato da InfoWars, di 3 milioni di dollari.

Due giorni prima, Breitbart News è stato preso di mira con la rimozione di Milo Yiannopoulos, grazie a dei video leaks orchestrati da gruppi di facciata legati a George Soros.

 Il preludio di un enorme false-flag o di un golpe contro il presidente Trump?

Per quale ragione Google si darebbe tanto disturbo impegnandosi nella oltraggiosa censura e nel sabotaggio economico di due dei maggiori media indipendenti al mondo, in un’azione censoria consecutiva che quasi grida “urgenza!”?

La risposta è ovvia. Qualcosa di grosso sta per essere messo in atto contro Trump, e le maggiori voci a sostegno di Trump vengono silenziate in modo sistematico, una ad una, per essere certi che nessun media indipendente possa contrastare la narrazione ufficiale che verrà propagandata dai media spacciatori di fake news (CNN, WashPo, NYT, etc.)

Questo non è altro che fascismo quando le multinazionali eseguono gli ordini dello stato profondo che pianifica di causare disordini di massa o morte per rimuovere Trump dal potere prima che possa rendere pubblica la verità sui legami con la pedofilia di importanti politici di Washington D.C.[2]

Cliccate qui per il podcast con un Report di Health Ranger o guardate qui:

 

Mike Adams

Fonte: /www.naturalnews.com

Link: http://www.naturalnews.com/2017-02-23-red-alert-fascist-google-begins-purge-of-pro-trump-websites-as-prelude-to-massive-false-flag-or-coup-attempt.html

 

http://comedonchisciotte.org/allarme-rosso-purga-fascista-di-google-contro-i-siti-pro-trump-come-preludio-a-un-grande-false-flag-o-attentato/

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento